02/07/2014

Antonio Campese è il nuovo presidente della Camera di Commercio

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/antoniocampese_1.jpg

Si è tenuta nel pomeriggio di venerdì 27 giugno, solo 21 giorni dopo le dimissioni di Gennaro Masiello, la riunione del Consiglio camerale per eleggere il nuovo Presidente della Camera di Commercio. La solerzia nella convocazione della seduta, è stato il primo segnale che la quasi totalità delle sigle presenti in Consiglio hanno voluto mandare alla Regione Campania, che già pregustava l’opportunità di mandare a Benevento un commissario ad acta. Con 15 voti favorevoli e 4 astenuti (i rappresentanti di Confindustria Benevento Carlo Varricchio, Costanzo Jannotti Pecci e Michele Pastore ed il presidente di Unimpresa, Ignazio Catauro) Antonio Campese, della CLAAI, è stato eletto presidente della Camera di Commercio di Benevento alla prima votazione.

Dedico la mia elezione - ha esordito commosso Campese subito dopo la proclamazione - ad un amico che non c’è più: Pasquale Massaro. La mia sarà una presidenza artigiana, nel senso che intendo costruire, con tutti i soggetti presenti in Consiglio, il percorso che insieme dobbiamo intraprendere in questi scarsi due anni di consiliatura”.

Un compito arduo, quello che tocca a Campese. Dopo l’ultimo decreto del Governo nazionale, sono infatti completamente cambiate le priorità della Camera di Commercio di Benevento: oggi è fondamentale capire, innanzitutto, come si procederà alla prevista riduzione delle Camere di Commercio (si parla di una sola Camera per ogni regione) e, di conseguenza, alla collocazione equa del personale, compreso quello dell’Azienda Speciale Valisannio.

Durante il dibattito consiliare hanno preso la parola i rappresentanti della quasi totalità delle sigle presenti in Consiglio, a partire dall’altro candidato presidente, Ignazio Catauro: Costanzo Jannotti Pecci e Alberico Porcaro, di Confindustria; Aurelio Grasso della Cia, Antonio Catalano della CNA, Costantino Caturano di Adiconsum, Gianluca Alviggi di Confesercenti e Fioravante Bosco della Uil.

Chi voleva dilatare i tempi per arrivare al commissariamento, è stato sconfitto”, ha dichiarato a caldo il neo presidente Campese. “Ringrazio per il suo voto in particolare il consigliere Alberico Porcaro - ha aggiunto - uomo d'impresa, che mi ha sostenuto con coraggio nonostante le indicazioni della sua Organizzazione fossero di segno opposto. Devo aggiungere che ho grande stima per il presidente di Confindustria, Biagio Mataluni e sono convinto che su alcuni punti programmatici agiremo uniti e compatti: in particolare sulla difesa del sistema camerale in Campania e sul ruolo che le Camere svolgeranno rispetto alla nuova programmazione dei fondi europei”.

GIUSEPPE CHIUSOLO

giuseppechiusolo@tin.it

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Economia"