01/10/2014

Anche la cultura è in vendita

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/libreriaalfredoguida.jpg

Nel 1983 la legge 1089/39 dichiarava la storica Libreria Internazionale “Alfredo Guida”, situata a Napoli in via Port’Alba, Patrimonio culturale di Interesse Nazionale. Nella “saletta rossa”, in 95 anni di vita, hanno trovato ospitalità intellettuali d’ogni tipo, da Giuseppe Ungaretti ad Alberto Moravia, da Indro Montanelli, a Jack Kerouac e Allen Ginsberg.

Ebbene. Nonostante ciò qualche giorno fa è calato il triste sipario su quella libreria e c’è stata la vendita al dettaglio dei libri con sconti fino al 70/%.

E così, tra l’indifferenza o l’impotenza delle istituzioni comunali e dello Stato, se ne va un altro pezzo di prestigio e di cultura nel cuore di Napoli. Signori, siamo arrivati ai saldi e alla svendita anche della cultura. Libri quasi regalati e gettati tra la folla.

Ma che sta succedendo? Quando è cominciata questa distruzione? Ci sono dei responsabili?

Mi viene a mente una canzone di Albano, molto triste ma credo sia a tono: “In un silenzio fatto per pregare / forte un dolore sale a farmi male / ma è un vento che si placa in un momento / e lascia dentro tanto freddo / e insieme tanta povertà. E va / il mio pensiero se ne va / seguendo un volo che già sa / in quale cuore andare e arriverà. E va / è la mia età che se ne va / e quanto amore via con lei / è questa vita che passa e dove andrà”

ELISA FIENGO

lisafiengo@gmail.com

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "La voce di Elisa"