04/03/2015

Cresce l'attesa per l'arrivo della 'carovana rosa'

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/giroditalia2015.jpg

La macchina organizzativa per accogliere il Giro d'Italia nel Sannio è già partita, mancano poco più di tre mesi per il grande evento dell'anno. La carovana rosa da Benevento, attraversando l'Irpinia giungerà a San Giorgio del Sannio, domenica 17 maggio 2015, dopo aver percorso 212 Km.

Per la nona tappa del Giro d'Italia 2015, sono giunti nella cittadina del Medio Calore i responsabili dell'area tecnica sportiva del ciclismo Rcs, per definire gli ultimi dettagli inerenti la logistica con l’Amministrazione Comunale.

La tappa proveniente dalla provincia di Avellino, transiterà da Pratola Serra prima di affrontare l'ultimo GPM (Gran Premio della Montagna), posto ai 584 mt. del Passo Serra, celebre perchè era una salita obbligata negli anni '50-60, non solo per le tappe del Giro d'Italia, ma soprattutto per il percorso del Giro della Campania.

I ciclisti al termine dello scollinamento del tracciato, transiteranno nelle località di Dentecane, di S. Elena Irpina, di Pietradefusi, immettendosi sulla SS. 7 Appia, entrando in San Giorgio del Sannio da Via dell'Unità d'Italia. I corridori attraverseranno il territorio di Calvi, giungendo in Via Olmo Lungo, toccando Via Calvi, per proseguire sul Viale Manzoni, prima di ritornare nuovamente sull'Appia, nel territorio sannita. In Ginestra, sarà collocato anche l'arco dell'Ultimo Km, visibile con il triangolo rosso. La corsa percorrerà Via Roma, per transitare successivamente sul noto Viale Spinelli. Lo striscione d'arrivo è previsto all'altezza della scultura in marmo bianco di Carrara a ricordo della tappa del Giro a San Giorgio del Sannio del 1987.

Essa raffigura l’arrivo dei tre ciclisti che tagliarono il traguardo in volata rispettivamente nell’ordine: Paolo Rosola, Guido Buontempi e Stefano Allocchio. Il monumento misura 2.40 cm in altezza, ogni lato invece è di 60 cm, a forma di parallelepipedo. Il bozzetto presentato per un apposito bando, prescelto dalla commissione fu quello dell’architetto Giuseppe Carbone.

L’idea venne realizzata dal Veloclub Sangiorgio ed inaugurata il 29 maggio 2009, per celebrare il Giro del Centenario. Dalla nota logistica si evince che la disclocazione delle strutture prevede il Quartier tappa (Sala Stampa, Direzione Giro, Ufficio Stampa, Accrediti, Uffici Gazzetta dello Sport, Giuria ed altri vari servizi), ubicato in Via G. Bocchini, nel plesso Scolastico delle Scuole Elementari.

Gli spazi adiacenti saranno adibiti a parcheggi delle auto di servizio. Lungo il Viale Spinelli, nell'area del Parco Urbano sarà allestito l'Open Village con numerosi stand commerciali ed aperto al pubblico. La deviazione delle ammiraglie sarà disposta all'altezza di Via Aldo Moro, mentre sul doppio Viale, intitolato allo statista democristiano, parcheggeranno i bus delle squadre. Due maxi schermi saranno installati, in prossimità del Parco Urbano ed all'incrocio con Via De Gasperi. Il podio della premiazione sarà montato in Via Tommaso Rossi. La Via dei Bersaglieri e parte dei controviali del Viale Spinelli saranno riservati alla produzione Rai Tv ed ai relativi automezzi.

L'Amministrazione Comunale ha ricevuto circostanziate indicazioni da RCS Sport, relative alla rimozione di alcune paline di segnali stradali per il montaggio delle strutture e dell’eliminazione dell'aiuola spartitraffico all'incrocio di Viale Manzoni con Via dei Sanniti, per rendere più agevole l'immissione della corsa in questo delicato passaggio dei ciclisti a 90°, soprattutto tenendo conto che è proprio attiguo al triangolo rosso ad un KM dal traguardo.

Giova ricordare che il 14 maggio del 2012, i ciclisti ritornavano nella suggestiva cittadina del Medio Calore. La nona tappa del 95esimo Giro d’Italia, San Giorgio del Sannio - Frosinone di 166 Km, alle 13.20, partiva in Via Baraccone. Una lunga scia di ciclisti, transitava lo svincolo di Benevento Est, attraversava Via Vittorio Bachelet, varcava il Ponte Vanvitelli, passava la rotonda dei Pentri per innestarsi sulla SS. 88, percorreva altri paesi del Sannio, si dirigeva verso Caserta per raggiungere il Lazio.

NICOLA MASTROCINQUE

nmastro5@gmail.com

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sport"