01/10/2015

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/emigrante_rs.jpg

Carissimo cainate,

Tanto mi piacesse si fosse potuto fare lu scienziato perchene penzo ca lu scienziato tene sembre acapa inte nuvole e nunnadda dacunto a nisciuno. Mo si dice ca si face la ricerca ca nunnè cuma lu monaco che passava pele case e sassettava affà doi chiachiere e puro nu beccheriello evino. Il cercatore chiamato scienziato vene pagato per vedere si è cazzo di fare una scuperta.

Si fosse io il prisidento di quela Fera di Milano ca diceno ca si chiama Eppò chiamasse a tuti li scienziati condicente Mi doveti fare nu cazzo e piacere facitemi lapparecchio ca ammesura la strunzaggine umana.

Fosse una vera scoperta e si guadagnassero sordi appalate.

Perchene nunnè coma ala ricerca catù pote fenisce ca nun scuopri nucazzo. La strunzaggine umana immece è una materia ca ce stace in natura e ogni uomo la tene. Mò si tratta di vedere ognuno quanta ne tene.

Ce stata gente ca era sembre casa e chiesia e pareva calantuomo e signore eppò è arivato il momento che era nu strunzo cu annocca. E tu ce rimani cu tanto di maraviglia.

Immece al mio penziere si un domani si fosse immendato uno strumento che ammisura la stronzaggine come si ammisura la pressione allora la suggietà stesse cui cazzi. Tu prima di abbiare qualungue accordo ci addimanni i documenti e isso tadda caccià la carta di dintità. Ellà ciadda sta scritto pefforza si ce stace scritto cuanno si auto il colore delochio e puro dei capilli ca sisì viecchio emmò la cunvingi la signurina dela Nagrafa a scrive capilli niri.

Tu dici maperò la carta di dintità tela addimanna purisso. E si per puro caso esce ca tu si chiu strunzo e isso vuol dire ca si scopre ca la scienzia è fatta apposta per meterlo ingulo ala gente. Ci penzerò ma maggio fato quasi perzuaso ca è meglio si la cosa rimane secreta. L'umanità è stronza ma propetamente per chesto ciannastà i deritti ca sempre il mondo è girato dala parte di chi cumanna fosse puro nu strunzo.

Lassamo sta e prechiamo ca puro il Papa si stesse fermo.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."