01/10/2015

Prefettura: perchè Avellino 'si' e Benevento 'no'?

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/cartacalamaioepenna.jpg

Caro Direttore,

ho ricevuto il n. 14 di Realta' Sannita e sono rimasto fortemente colpito dal titolo di prima pagina La Citta' e' sotto asssedio con riferimento alla chiusura della Prefettura, pur costituendo questione da tempo già annunciata e non presa nella dovuta considerazione da chicchesia.

Molti sono stati in questi giorni gli interventi ad ogni livello e tutti hanno riportato

argomentazioni abbastanza valide e condivisibili, tralasciando forse una delle ragioni

per le quali a livello centrale si è arrivati alla determinazione di pervenire alla chiusura di diverse Prefetture (da qualche tempo denominate Uffici Territoriali del Governo).

Se è vero che il risparmio di spesa rispetto al deficit del bilancio dello Stato è stato la

causa principale che ha determinato in tal senso il nostro legislatore, viene da chiedersi come mai la Prefettura di Benevento, che è proprietaria dei locali in cui sono ubicati gli Uffiici, è stata accorpata con quella di Avellino, che tiene, invece, in locazione gli immobili con un costo che ammonterebbe a circa euro 800.000,00 annui.

Forse sarebbe il caso di approfondire e verificare la cosa, mettendo in moto in zona Cesarini un processo di revisione che si attesti, al di là di tutte le altre iniziative, sui veri parametri che hanno determinato la scelta luttuosa per la città della chiusura della Prefettura.

Con cordialità

RENATO DE RIENZO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Lettere"