07/04/2011

Tutti i problemi dell’ipertrofia prostatica benigna

Promosso dall’UrOP (Società Italiana degli Urologi dell’Ospedalità Privata) e con il Patrocinio della SIU (Società Italiana di Urologia) e della SIUT (Società Italiana Urologia Territoriale) sono in corso in tutta la Regione Campania, con scaglionamento settimanale nelle varie province, una serie di incontri rivolti ai Medici di Medicina Generale volti ad affrontare per tempo la problematica della Ipertrofia Prostatica Benigna (IPB), facendo emergere la patologia sin dai suoi primi stadi di manifestazione attraverso il coinvolgimento degli stessi medici di famiglia che visitano i pazienti anche per altre malattie.

Il Board Scientifico è formato dal Prof. Giuseppe Sepe, Presidente nazionale UrOP e Responsabile del Modulo Alta Specialità Nefro-Urologia della Clinica Malzoni di Avellino, dal Dr. Stefano Pecoraro, Tesoriere nazionale UrOP e Responsabile del Servizio di Andrologia Chirurgica nella stessa Clinica Malzoni, dal Dr. Marcello Gentile, Presidente nazionale SIUT – Specialista Ambulatoriale in Urologia ASL Avellino2 e dal Prof. Alessandro Palmieri, Professore di Urologia nella Clinica Urologica Università degli Studi di Napoli Federico II.

Uno degli incontri, ne sono previsti sette, si svolgerà sabato 9 aprile presso l’albergo Bei Park Hotel di Benevento, e sarà tenuto da illustri relatori da sempre operanti presso le strutture beneventane con lo stesso Prof. Giuseppe Sepe, il Prof. Luigi Salzano, Dirigente di II° livello U.O. di Urologia AORN “G. Rummo” di Benevento, il Prof. Paolo Ferravante, Dirigente di II° livello Divisione Urologia Ospedale Fatebenefratelli di Benevento ed il Dr. Mario Zeoli, Specialista ambulatoriale in Urologia ASL Benevento 1.

L’incontro sarà articolato in varie sessioni che spazieranno dall’Epidemiologia dell’IPB alla sua prevenzione, alla Diagnostica ed alla Terapia Medica; non mancherà anche l’approfondimento degli aspetti legati alle patologie correlate con la IPB, quali i sintomi del basso tratto urinario (LUTS) e la Disfunzione Erettile (DE), per finire ad illustrare le terapie chirurgiche sia minivasive sia trans uretrali o a cielo aperto. Saranno esposti dai medici di medicina generali casi clinici tipici o derivanti dalla loro attività quotidiana da dibattere e discutere con i relatori per scegliere i migliori approcci necessari per la loro soluzione.

E’ tempo che anche gli uomini prendano coscienza della patologia prostatica e soprattutto operino in maniera da far emergere le relative problematiche fin dalla quarta decade di vita dato che l’incidenza dell’IPB dal 25% della popolazione interessata in questa decade raggiungerà l’80% dopo la VII^ decade.

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Medicina"