03/02/2016

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/emigrante_rs.jpg

Carissimo cainate,

certe vote mi addomando eddico ma che popolo siamo?

Il prisidento Renzo se nadda ine al Africa peddice ala Germania ca nun ciadda rompucazzo? Ma cuanno ala Germania cera iuto la settimana passata e sera ingondrato cola prisidenta Merke serano ditto le barzellette?

La cosa ca chiu mi preoccupa siè ca cuanno ce steva la Dimo Grazia Crestiana il prisidento Taliano pepprima cosa si appresentava ala Merica ellà pigliava lordinazione di quelo ca si doveva fare e ci asceva anche caccosa di sordi per la mia cara Italia. Ma si capisce ca in cambio la mia cara Italia ci deva ala Merica il permesso di tenere la Marina Mericana a Napoli o lapparecchio Mericano ca faceva la crobbazzia peffà metere paura ala Russia.

Mo mi pare ca il prisidento Renzo cola Merica nun ce vole accheffà e alora io penzo ca la mia cara Italia sera cumportato malamente e nun si vole fasapè.

Al mio penziere noi abiamo sembre stato à leato in pace e in guerra cola Germania e in caso di uerra dobiamo stare con due piedi inta una scarpa perchene il governo dice ca si faciamo una pulitica di pace non potiamo fare la uerra. Il prisidento Renzo ca nunnè strunzo ma mi pare nu poco troppo deritto perchene pare che vulesse mannare annanzi alati eppò la mia cara Italia si appresentasse ale cerimonie di pace condicendo Adesso ca aveti voluto la uerra doveti pacare i danni e si ce stace nu poco di spazzio nui vulessimo partecipare ala ricostruzione perchene noi Taliani ci abiamo le sperienza ca cuanno funghette ca finivo la uerra noi abiamo fatto la ricostruzione ma sulamente tanno.

Al mio penziere ci dobiamo stare à tento sulamente ala Frangia, la quale ce la tene cola mia cara Italia ecci potrebe farci cacare le torze. Il prisidento Frangese già ave ditto ca sulamente si la uerra la perdiamo noi potiamo fare la ricostruzione perchene la mia cara Italia alultima uerra nunnè ca la vingette. E questo mi adolora tanto ca penzo ca il prisidento Renzo savessafà ca camminata ala Frangia eccelo dovesse dice in faccia ca il popolo Taliano nun parte perchene ci abiamo un programma di pace ma si si cagna e faciamo un programma di uerra nui siamo pronti ala ricostruzione. Oppuramente nun si sape come vace affenire.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."