23/03/2016

Nel 2019 Universiadi anche a Benevento

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/universiadi.jpg

E’ oramai deciso  che nel 2019 la Campania ospiterà la trentesima edizione delle Universiadi, come annunciato nei giorni scorsi dal governatore De Luca.

Nell’importante appuntamento sportivo saranno coinvolti  tutti e cinque in capoluoghi di provincia,  che però dovranno mettere a disposizione  impianti adeguati per ospitare una manifestazione del genere.

E già si sa che a Benevento  dovrebbero essere utilizzati  il “Vigorito”, il campo di rugby di Pacevecchia ed il Palatedeschi, per ospitare incontri di calcio, rugby, pallavolo, pallamano ed altre branche sportive.

A questo punto sorge spontanea una domanda: i tre impianti sono in  grado di poter essere messi a disposizione degli organizzatori? Purtroppo, i dubbi sono tanti.

Iniziamo  dal “Vigorito”, che risulta certamente soddisfacente  per quanto riguarda il terreno di gioco ed i servizi alle società, ed ha i tornelli per l’accesso del pubblico, che si prevede numeroso. Però,  ha il grande neo della  mancanza di una tribuna stampa, che potrebbe anche essere obbligatoria. Da oramai tre anni tante promesse, ma sembra che ora tutto sia passato nel dimenticatoio. A Palazzo Mosti il problema non è stato più affrontato dai nostri amministratori, non è stato predisposto un progetto né è stato chiesto un finanziamento. Insomma, buio pesto!

Poi c’è  il “Palatedeschi”, che si trova strutturalmente in condizioni discrete, ma necessita di un restyling profondo, forse anche costoso.

Forse, soltanto il campo di rugby di Pacevecchia è in buone condizioni, grazie soprattutto agli interventi  che svolge  in continuazione l’attuale società, quasi sempre a sue spese.

Ed allora  è bene muoversi subito per cercare di risolvere i problemi del “Vigorito” e del “Palatedeschi”,  anche perché la Regione Campania metterà a disposizione  oltre 100 milioni di euro per ristrutturare gli impianti. E sarebbe  l’occasione per sfruttare finanziamenti per intervenire anche sul Paladua e sul campo di atletica del rione Libertà, che potrebbero pure essere utilizzati.

Insomma, assolutamente Benevento non può farsi trovare impreparata innanzi ad una manifestazione che ospiterà ben 170 paesi, con 14 discipline sportive e ben 10.000 partecipanti. Non vorremmo che alla fine proprio la nostra città possa essere esclusa non avendo impianti disponibili. Una cosa del genere potrebbe anche essere possibile ed in tal caso sarebbe inutile piangere sul latte versato…

Sarebbe opportuno che  da subito il presidente del Coni  Mario Collarile, il presidente della Provincia Ricci, il sindaco Pepe si diano da fare per evitare che si possa fare una brutta figura. Assolutamente gli incontri di calcio, rugby, vplley, basket, pallamano ed altre possibili discipline sportive non possono restare un tabù per la nostra città. Lo tengano ben presente i candidati sindaci che in questi giorni stanno definendo i rispettivi programma per le amministrative di giugno.  Si tratta di un impegno da considerare prioritario! Noi il sasso nello stagno l’abbiamo lanciato!

GINO PESCITELLI

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sport"