06/05/2011

Iacopino ai giovani: non fatevi intimidire

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/Iacopino a Benevento 2011.jpg

La cerimonia di premiazione dell’VIII edizione si è svolta in un clima di festa nel più grande cinema di Benevento, il San Marco, stipato in ogni ordine di posti. Molti studenti erano accompagnati dai rispettivi insegnanti. Sono state premiate sessanta scuole per altrettanti giornali.

Dieci i giornali on line che hanno ottenuto il riconoscimento dell’Ordine attraverso la consegna di un diploma ed una medaglia d’argento consegnata direttamente dal presidente Iacopino (nella foto, il terzo da sinistra in piedi).

Venti per ogni ordine di scuole dalle primarie alle secondarie inferiori a quelle degli istituti superiori.

In sala erano presenti circa mille studenti e tra questi delegazioni provenienti da scuole operanti in città lontanissime da Benevento quali Cagliari, Pisa, Livorno, Torino , Catania, Messina, Genova, Udine, Ancona, Parma, Palermo, Milano, Vicenza. Da una scuola italiana all’estero, il Liceo Statale Sperimentale “G. Marconi” di Asmara in Eritrea, è giunto un messaggio di adesione e di compiacimento per il riconoscimento del premio assegnato.

Agli organizzatori è’ giunto anche un messaggio molto caloroso del Ministro della Gioventù Giorgia Meloni che non è intervenuta perché trattenuta a Roma nel parlamento nazionale.

Prima della consegna dei premi ha preso la parola il referente del Concorso Giovanni Fuccio che ha ripercorso il complesso impegno del gruppo di lavoro nel selezionare i giornali vincenti tra gli oltre ottocento pervenuti.

Nel corso del suo intervento Fuccio ha chiesto una maggiore attenzione per i giovani impegnati a realizzare giornali nelle rispettive scuole perché la pratica del giornalismo scolastico aiuta molto gli studenti a capire il complesso mondo della comunicazione e dell’informazione che oggi - ha sottolineato Fuccio - contribuisce non poco alla formazione delle giovani generazioni.

Particolarmente incisivo poi l’intervento del presidente Iacopino che ha conquistato la numerosa platea rivolgendosi in modo diretto ai giovani non mancando di sottolineare i tanti difetti dei giornalisti ma anche i meriti, non mancando di lanciare frecciate se non vere e proprie accuse al mondo editoriale che - egli ha riferito - tiene in una situazione di sottomissione tantissimi giovani ma bravi giornalisti pagati per ogni articolo solo pochi euro. Questa è una vera e propria vergogna, ha denunciato con forza il presidente dell’Ordine dei Giornalisti che ha così concluso: “Mi auguro che nessuno possa stroncare i vostri sogni, lottate per far valere le vostre idee”.

Alla fine della manifestazione la giornalista Rai Laura Pintus ha realizzato “Il giornale radio dei ragazzi” che sarà trasmesso su RADIO 1 lunedì alle 13,35 e sul sito www.gr1.rai.it.

Numerosi sono stati i componenti il consiglio nazionale intervenuti e tra questi ricordiamo: Farinella, Cimmino, Oppelli, Palmisano, Campitiello, De Rosa, Bruno, Di Silvestri, Guida, Ciotola oltre ai componenti il Gruppo di lavoro Carlucci, Ciaravolo, De Vincentiis, Pedicini, A. Riccio, Santolini.

E’ intervenuto anche il Vice presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania Mimmo Falco.

Il giorno precedente, martedì 3 maggio, si è tenuto presso il Teatro di Palazzo de Simone a Piazzetta Vari un seminario di studio ed una conversazione sul tema “Il Giornalismo Scolastico, le ragioni di una continuità” a cura del professor Francesco Scolari, giornalista, saggista e scrittore. Successivamente il presidente dell’Ordine Iacopino ha risposto alle domande che gli sono state poste dagli studenti sul tema: “La libertà di stampa in Italia e nel mondo”.

Tale argomento è stato volutamente scelto anche per celebrare, la “Giornata internazionale della libertà di stampa” che ogni anno si celebra in tutto il mondo proprio il 3 maggio e che fu istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1993.







Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Enogastronomia"