06/04/2016

Sfondato il tetto dei 100mila dollari australiani

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/australiandollar.jpg

Vi avevamo informato dalle colonne di questo giornale  (n° 2 - 1/15febbraio 2016 - pag. 4) dell’encomiabile iniziativa ad opera della comunità sannita che vive in Australia circa la raccolta fondi avviata per dare ristoro materiale e morale ai nostri alluvionati (15 - 19 ottobre 2015) e del bel traguardo conseguito: 86mila dollari, primo step di un progetto di più ampio respiro.

Ebbene, il Comitato promotore, presieduto da Angelo Carrozza, ha continuato a marciare dritto come un treno per raggiungere il traguardo prefissato dei 100mila dollari australiani, riuscendoci alla grande e con piena soddisfazione di tutti.

“Molti di noi - afferma Carrozza - hanno ancora famiglie e amici nelle zone alluvionate del Sannio, per cui è stato e continua ad essere cruciale per noi dare il nostro aiuto”.

“Sono incredibilmente fiero - prosegue - dell’ingente collaborazione ottenuta da tutti coloro che si sono spesi tanto per il successo di questa iniziativa. Ringrazio di cuore il Governo e le ditte private del Sud-Australia, i numerosi volontari, Radio Uno Italia 1629 Am e Radio Italiana 531 Am, il Campania Club di Adelaide, le varie organizzazioni e i privati donatori, un sentito grazie anche al Coordinating Italian Commitee di Adelaide che, mettendo gratuitamente a nostra disposizione un suo chiosco, ci ha permesso di raccogliere ulteriori 3mila dollari in virtù dei quali abbiamo sfondato il tetto dei 101mila $”.

Ora, però, è tempo di pianificare la destinazione della considerevole cifra.

“La somma - conclude Angelo Carrozza - verrà stanziata per la realizzazione di un importante progetto che sarà da noi ricercato e determinato nei prossimi mesi”.

To be continued…

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it

Cliccando sul seguente link è possibile leggere l’articolo summenzionato pubblicato sia sul cartaceo che sul web: http://www.realtasannita.it/articoli/articolo.php?id_articolo=16824

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Costume & Società"