01/07/2016

Le ventidue della nuova Serie B

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/calcioserieb.jpg

Oramai in soffitta gli ultimi verdetti di play off e play out di serie A, B e Lega Pro,  è diventata ufficiale la lista delle 22 squadre che parteciperanno al prossimo torneo di serie B.

Eccole di seguito: Ascoli - Avellino - Bari - Benevento - Brescia - Carpi - Cesena - Cittadella - Entella - Frosinone - Latina - Novara - Perugia - Pisa - Pro Vercelli - Salernitana - Spal - Spezia - Ternana - Trapani - Verona - Vicenza.

La “strega”, che dopo ben 87 anni di attesa finalmente ha conquistato la serie cadetta, se la dovrà vedere con  2 compagini del Piemonte (Novara e Pro Vercelli), 1 della Lombardia (Brescia), 3 del Veneto (Cittadella, Verona e Vicenza), 2 della Liguria (Entella e Spezia), 3 dell’Emilia Romagna (Carpi, Cesena e Spal),  1 della Toscana (Pisa),  1 delle Marche (Ascoli),  2 dell’Umbria (Perugia e Ternana), 2 del Lazio (Frosinone e Latina), 3 della Campania( Avellino e Salernitana oltre al Benevento), 1 della Puglia (Bari), ed infine 1 della Sicilia (Trapani).

Come si vede  un torneo davvero difficile, con trasferte lontane e soprattutto i derby con l’Avellino e la Salernitana.

Comunque, tutte squadre che in passato il Benevento ha già affrontato o in campionato oppure in Coppa Italia Tim Cup, con soltanto quattro novità: Brescia, Spezia, Cesena e Vicenza, mai sulla strada del Benevento.

Per la “strega” ora 10mila chilometri di passione in giro per l’Italia (10.798 per l’esattezza), con l’approdo in città grandissime. La più popolosa è Bari, con i suoi  414mila abitanti, mentre fanalino di coda è Cittadella con appena 20mila abitanti.

E’ evidente, quindi, che il Benevento sarà chiamato ad un campionato durissimo, molto lungo (visti i 42 incontri) ed altrettanto impegnativo, sia per le ambizioni delle singole società che per il rispettivo bacino d’utenza e la loro storia. Basti pensare ad avversarie “nobili” come l’Hellas Verona, il Bari, il Cesena, il Perugia, il Vicenza ed il Brescia. Proprio quest’ultima  è la società che vanta il maggior numero di partecipazioni al campionato cadetto (59), il maggior numero di promozioni (11) e la permanenza più lunga in serie B (il prossimo 27 agosto inizieranno il sesto campionato consecutivo).

Ma il “premio fedeltà” alla serie B va anche al neo retrocesso Verona (52 partecipazioni), al Bari (45), al Vicenza (35) ed al Novara (33).

Ad aggiungere ulteriore “pepe” ed a “colorare” ancora di più il cammino della “strega”. Certamente i derby contro  Avellino e Salernitana che già…stuzzicano  l’appetito del popolo giallorosso. Saranno sei i derby campani, un evento che non è inedito. Infatti, dall’esistenza della serie B uno scenario del genere si è verificato altre due volte: nella stagione 1999/2000 con Napoli, Salernitana e Savoia che si sono ritrovate contemporaneamente in cadetteria, e nel 2003/2004 con Napoli, Salernitana ed Avellino in serie B.

Un’ultima annotazione: la trasferta più vicina sarà, naturalmente, quella di Avellino (appena 45 chilometri dividono le due città; mentre  quella più lontana quelle più lontane innazitutto Novara e Pro Vercelli (che superano di 800 chilometri), ma anche le tre in Veneto contro Verona, Vicenza e Cittadella (oltre 700 chilometri) e quella in Sicilia contro il Trapani.

Ne avranno chilometri  da fare i tifosi se vogliono continuare a seguire i giallorossi!

GINO PESCITELLI

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Calcio"