20/07/2016

Con la cultura per promuovere turismo

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/oberdanpicucci_4.jpg

A meno di un mese dall'insediamento della nuova giunta si cominciano a delineare, per Benevento, i principi sui quali costruire le politiche e gli indirizzi per il prossimo futuro della città. Ad estate ormai in corso abbiamo chiesto al dott. Oberdan Picucci, neo assessore alla cultura del comune, di descrivere gli eventi più importanti previsti per questa stagione estiva anticipando, in prospettiva, quali saranno le basi ed i cambiamenti di visione e di sviluppo nelle politiche culturali e turistiche per i prossimi anni.   

Dott. Picucci, ci potrebbe anticipare gli appuntamenti e le iniziative previste a Benevento per le prossime settimane?

Due manifestazioni: IL CRUDO E IL COTTO, finanziata con dei fondi stanziati per l’EXPO e la CITTA’ SPETTACOLO. Nella diversità delle due manifestazioni, che saranno separate pur condividendo lo stesso periodo,  l’obiettivo è quello, a partire dal 24 agosto e per una decina di giorni, di animare la città, proponendo una variegata offerta - concerti, mostre, degustazioni, spettacoli - e coinvolgendo non solo il centro ma anche alcuni quartieri popolari. 

Ma già ci sono delle critiche…

A chi giudica con finta competenza, senza ancora conoscere il cartellone definitivo, chiedo di aspettare prima di emettere sentenze. Ma in fondo chi oggi si diverte nella critica a priori lo fa per esercitare un ruolo. Tutti sappiamo bene che bisogna operare profondi cambiamenti rispetto alla gestione amministrativa passata, i cui risultati sono ben evidenti anche e soprattutto in campo culturale. Comunque sia, già il fatto che da giorni, ormai, si sia aperto il dibattito sulle diverse visioni rispetto alla politica culturale è la riprova che si vuole dare una scossa in un ambito in cui, negli ultimi anni, ha regnato il torpore. Oggi si percepisce la volontà, da parte della comunità, di discutere e di condividere alcune scelte strategiche.

Gli indirizzi generali della nuova gestione culturale cittadina saranno rivolti al modello di “Quattro notti e più ….” oppure assumeranno toni diversi?

Sarà una politica che proverà a coinvolgere tutti, non solo gli addetti ai lavori. La cultura nelle diverse sfaccettature è patrimonio collettivo e l’offerta deve essere fruibile da quante più persone possibili, partendo dal presupposto che, pur nel rispetto della essenza stessa di certe manifestazioni, da non snaturare ma sicuramente da ripensare, alcuni eventi da anni non sono più percepiti dall’opinione pubblica, essendo stati relegati ad incontri frequentati quasi esclusivamente dagli amici degli amici, senza alcun minimo beneficio economico a favore della città. Al di la delle visioni di parte, questi sono dati oggettivi, sfido chiunque a dire il contrario.

Cosa intende fare in particolare per la promozione turistica cittadina? 

Sarà una politica volta innanzitutto alla valorizzazione di quanto abbiamo in termini strutturali e monumentali, un patrimonio di gran lunga superiore a tante altre realtà mediaticamente più quotate. Dovremo poi valorizzare le tante potenzialità umane, intendendo in questo utilizzare al meglio chi opera in maniera eccellente sul territorio. Una politica che sappia incrementare il turismo garantendo, parallelamente, anche i relativi ed adeguati servizi di accoglienza. Una Benevento non più isolata ma centrale rispetto ai flussi turistici regionali. Cultura e turismo possono e devono rappresentare una fonte di sviluppo economico.

LUIGI RUBINO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Politica"