06/10/2016

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/emigrante5_rs.jpg

Carissimo cainate,

è inutile ca ci giriamo atorno la situazzione è grava perchene nun si piglia la via di riconosce ca la donna è sembre stata la ruina de lumanità. Il nostro patre Adamo steva durmenno cuanno arrivavo Eva condicente Vieni cà e vidi che ti dice chistu serpendo. Ma cuanno mai sera visto ca lu sperpendo parla? Adamo è vero ca steva nel Paratiso Terestre ca era veramente un paratiso parchene nisciuno fatiava e si poteva magnare tuto tranne quelo ca diceva chillu malamente del serpendo ma insomma Adamo steva durmenno e funghette pigliato alintra satta. Fece come dicette essa ca certamente si faceva chella risella ca ave sempre fottuto aluomo.

E quela funghette la prima volta perchene nela storia è sempre fenuta accussì.

Veniamo annoi. Cuanno la donna abbiavo a trase inta la pulitica trasevano femene anziane ca cera passata la foia e dicevano aumaria. Cola scusa dela parità gli uomeni songo stati accuppati in tuto e pertuto. Mò adderitura ànno stato eletto uagliottole di trentanni e si capisce ca nun solo certi uorni ma ogni ghiurno ogni mezore ce vena nanfucata. Lome caè propetamente nustrunzo nun cumanna chiu nucazzo.

Tu ti cridi ca il prisidento Renzo cumanna quaccosa? Sine, va e vene, scenne dala nave e piglia laerio ma poco appoco nun truvarrà mango chiu la seggia.

Sisape ca al guverno ciaddastà uomeni cueppalle capace di abbadare a pile e a penna. Le femene teneno la capa tosta e songo vindicative mapò in caso di uerra chi è ca adda parte al fronte? E' il soldato Taliano ca sembre siè fato onore imbace e in guerra ma come parte lome Taliano mò ca nun ave fato mango il servizio militare?

Il Papa ave ditto ca puro lome richione si pote abboscare la misiricordia del Signore. Sine signor Papa, ma si succede na uerra e il nemico ci spara palle di cannone chi ci metiamo annanzi ale nostre case ci metiamo la misericordia del Signore? E nunnè ca il Pataterno dicesse: Oi strunzi aveti imbriacato la seccia emmò viditivella vui.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."