25/11/2016

Un grande pubblico per il libro di Gianni dell'Aquila 'La Battaglia di Benevento' edito da Realtà Sannita

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dellaquila2016_1.jpg

Se c'è un fatto che decreta il successo di un libro questo è il pubblico che partecipa alla serata di presentazione.

E dobbiamo dire che la prestigiosa sala delle lauree dell'Università del Sannio si è davvero dimostrata del tutto insufficiente ad accogliere il numero strepitoso di partecipanti al libro di Gianni dell'Aquila La Battaglia di Benevento edito da Realtà Sannita.

La serata è stata condotta con la consueta maestria dall'avv. Mario Collarile, anch'egli scrittore con il suo attivo una decina di pubblicazioni.

Si sono alternati al microfono per parlare del libro il dott. Mario Pedicini e il prof. Francesco Di Donato.

Il dott. Pedicini che è anche autore di una pregevole postfazione al libro, ha presentato l'opera nella sua struttura soffermandosi su alcuni punti di particolare interesse storico per la nostra città.

“Il libro è molto bello anche tipograficamente, particolarmente curato, piacevole da sfogliare con tante immagini a colori, quindi - ha poi aggiunto - da regalare tranquillamente a Natale agli amici più cari”.

Francesco Di Donato, professore ordinario all'università Parthenope di Napoli, studioso e ricercatore di fama internazionale, ha svolto un intervento che ha letteralmente incantato il folto uditorio che ha seguito con particolare attenzione ed interesse la sua conversazione.

Egli partendo dalla Battaglia del 1266 che vide soccombere il principe Manfredi di Svevia e segnò la fine di un grande progetto unitario della nostra Italia, ha disegnato gli scenari del Belpaese e dell'Europa tutta all'indomani di quella sconfitta.

Il suo ragionamento è stato arricchito da una serie di citazioni di storici di fama alternando acute riflessioni personali.

Come da tradizione la manifestazione si è chiusa con l'intervento dell'autore che ha sottolineato l'impegno ed il lavoro da lui profusi per la preparazione di  questo libro, non mancando di ringraziare quanti lo hanno strettamente coadiuvato.

Gianni dell'Aquila ha poi donato ai relatori la riproduzione del Tarì d'oro, pregevole moneta dell'epoca, ed ha ricevuto dalle mani di Mario Collarile il prestigioso Trofeo Collarile concessogli dall'omonima Associazione a titolo di riconoscimento per il suo impegno trentennale nel mondo culturale per la città di Benevento.

In precedenza avevano portato il loro saluto il rettore dell'Università del Sannio Filippo de Rossi e l'editore Giovanni Fuccio, il quale con l'occasione ha anche annunciato l'uscita per Natale di altri due libri:  Mimmo Castellano, la forza del giornalismo a cura di Salvatore Campitiello ed Elia Fiorillo che sarà presentato a Roma il 13 dicembre alle ore 11.30 all'Hotel Massimo D 'Azeglio, Via Cavour n.14 (a 50 metri dalla stazione Termini) e all'Emeroteca Tucci a Napoli il 19 dicembre alle ore 11.00 e Giuseppe Donatiello, il signor Incas di Nico De Vincentiis e Mario Pedicini.

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dellaquila2016_2.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dellaquila2016_3.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dellaquila2016_4.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dellaquila2016_5.jpg

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "L'evento"