15/12/2016

Zone Economiche Speciali, la provincia sannita lasciata fuori. Liverini: 'Scelta penalizzante per il nostro territorio'

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/filippoliverini_2.jpg

Confindustria Benevento, apprezza lo sforzo condotto dalla Regione Campania di candidare alcuni territori regionali a Zone Economiche Speciali, perché rappresentano un’enorme opportunità di attrazione degli investimenti.

Tuttavia, non ritiene in linea con una prospettiva di sviluppo integrato, le scelte operate dalla Giunta Regionale, di sperimentare le ZES, in prima battuta, solo su alcune aree (che tengono dentro tutte le province campane, fatta eccezione per Benevento) lasciando la zona logistica di Roseto Olivola ad un successivo ed eventuale intervento di integrazione.

“Crediamo si tratti di una scelta penalizzante per il nostro territorio soprattutto ora che gli investimenti dell’Alta Capacità Napoli Bari sono partiti e che Benevento si candida a diventare il centro europeo della pizza surgelata con l’investimento della Nestlè”, dichiara Filippo Liverini, presidente di Confindustria Benevento.

“Abbiamo avuto una fitta interlocuzione con la Regione Campania nell’ultimo mese e di questo ringrazio il nostro presidente regionale Costanzo Jannotti Pecci per l’ottimo lavoro di sintesi condotto. Ci sembra strano, quindi, che l’unica parte del documento da noi presentato, e non recepito dalla Regione, riguardi la provincia sannita. Siamo convinti che ci siano i margini per un recupero, per dare anche a questo territorio le opportunità che merita”.

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Il punto di vista"