21/12/2016

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/emigrante2016_2.jpg

Carissimo cainate,

la donna è stata larruina de lumanità e il Pata Terno sera sfasteriato e dicette alangelo Gabriele vidi tu come saddafà ma sula facia dela terra ciaddastà uno che adderizza le cose.

E accussì funghette ca Gabriele scennivo inta un paese scordato da Dio e dali uomeni  la quale ce steva una uagliottola ecci dicette: Salve o Maria. E essa ca era nu poco spuntuta  di lengua ci addimannavo Ma a te chi ti manna? E Gabriele nun rispunnette ala domanda ma continuavo la lezzione che sera imbarato.

Fiacché la uagliottola ci addimannavo Ma mi sai dice tu come partorisco si non aggio mai fatto chella cosalllà e il mio fidanzato ave sembre rispetato il sesto comandamento e tutal più ave fato azzione sulitaria ma mango mi pare perchene non tene le solite malatie alocchio ca ci piglia a queli ca faceno latti imburi da solo o coi combagni.

Pò l'angelo sene iette e Maria andiede a trovare ala sora cucina Lisabbetta ca puro essa senera rimasta inginta non si sape come si lu marito non parlava assendo ca era muto.

Giuseppo il falignamo era capito lanti fona perchene l'arciprevete cera ditto ca il Pata Terno era scritto ca la donna calpesterà il serpento e adderittura co nu zuoccolo ci acciacherà la capa.

Da allora la donna è comingiata a volere cumannare.

Mamai comammò ca pretende ca puro i nomi sanna cagnà e si deve scrive al feminile.

Non ciabbasta il Re e la Riggina mò ci vole pur il prisidento e la prisidenta, ca il probblema al mio penziere si risolvesse facenno una legge condicente ca la femena nunnadda rompucazzo e non si pote addeventare prisidento. E' fatta.

E accussì puro co u sinneco ca adde esse puro a sinneca.

E puramente suprano e suprana ca la musica è stata sembre comannata da unome cola bacchetta ma perchene la femena tene la bacchetta? Chella cosallà si chiamasse percaso bacchetta si sape ca sulamente lome tene lu bastone.

Ma la donna funghette cazza di dice cuanno tute le parte dela musica la cantavano i masculi e peffare la voce di femena si aggrastavano coma lu purciello ca sadda ingrassare e si chiamavano Fariniello puro tanno la donna vulette cumannà e un domani mi sento di scenne ca puro le parte di masculi le faceranno loro.

La donna vole la struizzione del masculo. Per vedere come iesse affenire vulesse cambà cient'anni. Per il resto si fotte chi resta.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."