21/12/2016

A Pietrelcina il più intenso dei presepi viventi

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/pietrelcinapresepe.jpg

Il taglio del nastro della trentesima edizione del Presepe vivente di Pietrelcina sarà effettuato dai due miracolati, per intercessione presso Dio, di Padre Pio, che hanno permesso la beatificazione, domenica 2 maggio 1999; e la canonizzazione, domenica 16 giugno 2002; saranno, rispettivamente: Consilia De Martino, originaria di Salerno, miracolata nel 1995 dopo aver sentito il profumo dei fiori di Padre Pio, guarita da male incurabile, rottura traumatica del dotto toracico parte superiore dell’addome, medici stupiti già le avevano preparato la sala operatoria; e Matteo Pio Colella, originario di San Giovanni Rotondo, miracolato nel 2000 dopo l’apparizione nello stato di incoscienza di un sorridente Padre Pio, vestito di marrone con la barba bianca, che gli disse: “Matteo, guarirai, non ti preoccupare!”. Difatti, guarì di meningite acuta, fulminante, che nelle condizioni di Matteo, alunno delle elementari, nessun ammalato è sopravvissuto con quel numero di organi compromessi.

Entrambi i miracoli sono stati riconosciuti dalla Chiesa, sono risultati inspiegabili per la scienza medica, e in nessuna letteratura sanitaria mondiale sono contemplate tali guarigioni.

Questa bella idea e tutta questa bella scena, che già immaginiamo sin da ora, si concretizzeranno in via Santa Maria degli Angeli, sotto la mini tettoia e ai piedi delle saltellanti fiammelle delle fiaccole di Porta Madonnella, alla presenza dei loro familiari e dei loro sindaci.

Ma per saperne di più abbiamo intervistato il presidente del comitato organizzatore Antonio Aucone.

Antonio, quando sei stato nominato presidente e come è avvenuta l’elezione?

Sono stato eletto presidente nel 2013, tramite votazioni interne al Comitato stesso.

Precedentemente, hai già fatto parte del Comitato Presepe Vivente?

Ho sempre fatto parte del Presepe , nel senso che, addirittura la prima volta, impersonai Gesù Bambino nella I edizione e, poi, da più di venti anni faccio parte del Comitato. Inoltre, prima della carica di presidente, sono stato per nove anni vicepresidente.

Come è composto il Comitato?

Il Comitato è composto da un direttivo, formato dal presidente, dal vicepresidente, dall’economo e dalla segretaria.

Per chi intende visitare il Presepe, come ci si può prenotare?

Le prenotazioni per visitare il Presepe nei giorni 27, 28 e 29 dicembre prossimi, per quanto riguarda i pullman o gruppi organizzati con più di trenta persone, avviene chiamando al numero del Comune di Pietrelcina che è il seguente: 0824 990014, attivo dal 1° al 22 dicembre dalle ore 11:00 alle 13:00, tranne le domeniche. Oppure ci si può recare presso la sede del Comitato che si trova in via Santa Maria degli Angeli, rione Castello, nei pressi della dimora da sacerdote di Padre Pio. Ovviamente, i biglietti per le singole persone saranno gratuiti e si potranno ritirare al botteghino situato in piazza SS. Annunziata tutti i pomeriggi della rappresentazione.

Quanti figuranti parteciperanno?

Sono circa trecento. E sin da adesso li ringrazio tutti, come ringrazio i residenti del rione Castello, che ci mettono a disposizione le loro case e per i disagi che gli procuriamo, ma che non gli danno peso più di tanto. Come, altresì, ringrazio il Comune per il patrocinio concessoci, i Carabinieri, la Polizia Locale, la protezione Civile, la Misericordia, i Frati Cappuccini, le Suore, le Associazioni e tantissimi volontari che ringrazio tutti indistintamente.

Quando ci sarà la pubblicità su Rai1 e quali vip parteciperanno?

La trasmissione televisiva “Pietrelcina come Betlemme”, che ha dato sempre grandi risultati televisivi, andrà in onda il giorno della vigilia di Natale, sui Rai1, sabato 24 dicembre, dopo la messa del Papa, quindi intorno alla mezzanotte, a cui parteciperanno, così come avviene da molti anni, famosissimi attori e vip dello spettacolo in generale. Il cast sarà così formato: Lina Sastri, voce recitante; Francesco Testi, regista; Reda Lapaite; Michele Placido; Danilo Brugia; Frate Alessandro Brustenghi; Ludovico Abbagnale; Antonio Pio Cardone; Enzo Palumbo; organizzazione: Enzo Palumbo e Gianluca Guida.

Vuoi lanciare qualche messaggio ai nostri lettori?

Invito tutti i lettori e tutte le persone in generale a trascorrere almeno una giornata a Pietrelcina nei giorni della rappresentazione del Presepe vivente, 27, 28 e 29 dicembre prossimi, e, naturalmente, a visitare il Nostro Presepe Vivente che è uno dei più suggestivi d’Italia, che si svolgerà nel Centro storico del paese, nei luoghi dove il piccolo Francesco Forgione, conosciuto in tutto il mondo come San Pio da Pietrelcina, è nato ed è cresciuto. Proprio a Lui viene dedicato il Presepe Vivente dal 1987, anno del Centenario della Nascita del Nostro Santo e che oramai da trenta anni portiamo avanti questa bella tradizione. Allora, come dire: non c’è Natale senza il Presepe Vivente di Pietrelcina!  

ANTONIO FLORIO

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Sannio & Irpinia"