12/03/2017

Calcio: solo due punti nelle ultime quattro gare... La situazione del Benevento comincia a preoccupare

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/baronibreda11032017.jpg

E' un periodo che proprio non gira per il Benevento, e la dimostrazione chiara giunge dal fatto che nelle ultime quattro gare, di cui ben tre giocate al 'Vigorito', il Benevento è riuscito a racimolare soltanto due misuri punticini. Davvero poco! Dopo le sconfitte contro il Bari (che ha 'cancellato' quello era il bunker del terreno amico dopo oltre due anni) ed a Novara, sono venuti i pareggi casalinghi con Salernitana e Virtus Entella, a dimostrazione del fatto che oramai bisogna cominciare a preoccuparsi, ed anche in modo serio.

Non si riesce più a trovare il trend positivo, che aveva caratterizzato il cammino dei giallorossi nel girone di andata ed anche nelle prime partite di quello di ritorno, ed a questo punto anche le assicurazioni di mister Baroni non convincono più. E’ chiaro: la squadra non è più quella di una volta!

La dimostrazione chiara si è avuta nella gara contro la Virtus Entella, forse una delle peggiori disputate al 'Vigorito'. I giallorossi hanno avuto una certa supremazia territoriale per buona parte dei 90’, ma quasi mai hanno impegnato in modo serio il portiere ospite Iacobucci. Tanti lanci in area quasi sempre sbagliati, una infinità di calci d’angolo e di punizioni dal limite che non hanno portato a niente, tantissimi errori sotto porta.

Da parte sua l’Entella alla fine avrebbe potuto anche portare a casa i tre punti, dal momento che in almeno tre occasioni il portiere sannita Cragno è stato protagonista con interventi prodigiosi. Sarebbe stata una vera e propria beffa per la mole di gioco messa in mostra da Lucioni e compagni,  ma il calcio è fatto anche di queste cose.

Il fatto più grave è, però, rappresentato dal fatto che nessuno sia riuscito a capire a che si deve l’attuale movimento negativo, che sta durando da un po’ troppo tempo. Contro l’Entella Baroni ha nuovamente tentato di giocare con un centrocampo a tre (Buzzegoli, Del Pinto e Chisbah) come verificatosi contro la Salernitana nei primi 45’, ma si è capito subito che anche questa volta l’esperimento è fallito.

L’assenza di Falco (poi entrato al posto dell’infortunato Ceravolo si è fatta sentire tantissimo, ed a ciò dobbiamo aggiungere la pessima prestazione di Ciciretti e Cissè, mai pericolosi e quasi sempre inconcludenti. Anche Del Pinto e Buzzegoli hanno dimostrato di essere in giornata no, e quando sono stati sostituiti da Viola ed Eramo non è poi che le cose siano cambiate eccessivamente.

Poi è venuto anche l’infortunio di Ceravolo (speriamo che non sia niente di grave) ed a quel punto si è capito che per il Benevento sarebbe stato veramente difficile tornare alla vittoria.

A questo punto tocca a Baroni cercare di capire che cosa non va, e trovare le soluzioni. L’infermeria è quasi tutta vuota (il solo Puscas non è disponibile), ma purtroppo la 'rosa' a disposizione non permette molto, ed in questo momento si pagano i grandi errori fatti a gennaio, quando un po’ tutte le squadre si sono rinforzate (ed i risultati lo stanno dimostrando), mentre il Benevento non è andato oltre l’arrivo dei centrocampisti Viola, Eramo e Matera.

Si sapeva benissimo che oltre al centrocampo, per i tanti infortuni, bisognava trova trovare soluzioni per  l’attacco e soprattutto per la fascia sinistra, purtroppo però non si sono riusciti a coprire questi ruoli, come pur l’allenatore aveva chiesto. Ora che Ciciretti e Cissè attraversano un difficile momento e Ceravolo non è in perfette condizioni fisiche stanno venendo fuori gli errori commessi. E forse dopo la gara contro l’Entella l’allenatore giallorosso dovrà definitivamente capire di non poter fare a meno di Falco, ed è  possibile che rinunci almeno per ora al centrocampo a tre.

Intanto dietro la porta c’è l’anticipo di venerdì sera (fischio d’inizio alle 20,30) contro il Perugia, una partita difficile da affrontare con il giusto spirito e concentrazione. Quasi certamente il tecnico toscano qualche cosa dovrà cambiare per cercare di dare una scossa alla squadra, agendo soprattutto sul carattere dei giocatori. Non sarà certamente facile uscire imbattuti dalla stadio di Perugia e ci vorrà un Benevento molto diverso da quello visto contro la Salernitana ma soprattutto contro l’Entella.

Intanto bisogna cominciare a guardarsi anche alle spalle, se veramente si vuol cullare ancora qualche sogno di partecipazione ai play off.

Ecco, intanto i risultati ottenuti nelle gare di sabato della trentesima giornata:

▪ Bari - Frosinone 1-0

▪ Benevento - Entella 0-0

▪ Cittadella - Perugia 1-1

▪ Salernitana - Brescia 2-0

▪ Spal - Cesena 2-0

▪ Spezia - Avellino 2-1

▪ Latina - Carpi 0-1

Per domenica sono in programma:

▪ Novara - Vercelli ore 15

▪ Ternana - Trapani ore 15

▪ Vicenza - Pisa ore 17,30

Lunedì 13 alle ore 20,30 c’è il posticipo Verona - Ascoli a chiusura della IX giornata di ritorno

Ed ecco la classifica dopo le gare di sabato:

Spal 55, Frosinone 53, Verona 52, Benevento (-1) 48, Bari 46, Perugia, Spezia e Cittadella 44, Novara, Entella e Carpi 43, Salernitana ed Avellino 36, Ascoli 34, Pisa (-1) e Pro Vercelli 32, Cesena, Latina e Brescia 31, Vicenza 30, Trapani 26, Ternana 23.  

GINO PESCITELLI

Foto Arturo Russo 

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/formazionebn11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/ceravolo11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/buzzegoli11032917.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/delpinto11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/eramo11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/cisse11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/azione11032017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/curvasud11032017.jpg

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "In primo piano"