17/03/2017

Calcio, il Benevento a Perugia alla ricerca della serenità ma c'è la 'tegola' Cragno

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/bncalcio2017_9.jpg

Nella difficile trasferta al 'Curi' di Perugia il Benevento dovrà cercare questa sera (fischio d'inizio alle 20,30) di ritrovare un po' di serenità, ma intanto per almeno un mese ha perso il portiere Cragno, vero punto di forza della squadra e che contro l’Entella con almeno tre miracoli ha salvato la squadra dalla sconfitta interna.

Un banale incidente in allenamento, ha prodotto al 'portierone' giallorosso la lesione del menisco mediale al ginocchio destro e per lui si è reso necessario finire sotto i ferri del prof. Mariani a Villa Stuart. Oltre un mesetto l’assenza, con Gori che già a cominciare da questa sera prenderà il suo posto a guardia della rete con la speranza che non faccia rimpiangere il titolare.

Si è trattato di una vera e propria 'tegola' per la 'strega' in un momento particolarmente difficile e quando bisogna mettersi alle spalle polemiche e risultati non certo positivi. E per Cragno anche l’addio momentaneo alla maglia azzurra della Under 21, ed infatti non risulta tra i convocati.

Ed a cominciare dall’anticipo di questa sera a Perugia contro l’undici di Bucchi l’undici giallorosso dovrà cercare fuori dal momento 'no', curando soprattutto il mal d’attacco con una sola  rete, per giunta su rigore, in tre gare. Per fortuna che per la gara del 'Curi' mister Baroni potrà avere a disposizione il bomber Ceravolo (uscito malconcio dalla gara contro l’Entella), e ciò gli permetterà di ritornare a quel 4-2-3-1 che tanto è piaciuto in passato.

Sembra certo che per la gara di questa sera il tecnico rinuncerà al centrocampo a tre, che certamente ha creato problemi nelle due gare interne contro Salernitana ed Entella. Sembra scontato il rientro di Falco alle spalle di Ceravolo, con i trequartisti Ciciretti e Cissè in aiuto al bomber giallorosso. Insomma, un Benevento che tornerà all’antico dopo le polemiche sul nuovo modulo, e resta da decidere quali saranno i due centrocampisti, dal momento che Baroni li ha tutti a disposizione e risultano nella lista dei 21 convocati. Tra gli assenti anche Lopez, anche lui infortunato, mentre è presente nuovamente il portiere Piscitelli, che dovrebbe andare in panchina.

Tra giallorossi e grifoni sempre match al cardiopalma, ed è certo che anche questa sera sarà così.

I sanniti hanno giocato in passato quattro volte al 'Curi'. Conquistando una vittoria ed un pari e perdendo nelle altre due occasioni. Sempre per 2-1. La prima trasferta in terra umbra risale al 31 agosto del 2008, con gara terminata per 2-1 per i padroni di casa. Nella stagione successiva il successo del Benevento per 2-1 (grazie alle reti di D’Anna ed Evacuo), poi nel torneo 2012/2013 la seconda sconfitta al 'Curi'. L’ultimo scontro tra giallorossi e grifoni il 21 febbraio 2014 terminato sul risultato di 0-0.

Perugia - Benevento di questa sera sarà il ventiduesimo anticipo stagionale al venerdì sera, il secondo consecutivo per i sanniti, che hanno perduto la loro imbattibilità con il 3-4 subito dal  Bari lo scorso 24 febbraio. Nei 21 match  al venerdì sera di questa stagione di serie B, si sono avuti 7 vittorie delle squadre di casa, 7 pareggi e 7 successi in trasferta, con 30 gol segnati dalle squadre di casa e 26 da quelle in trasferta. Per i sanniti questa sera sarà il terzo anticipo. Prima del 3-4  subito dal Bari, c’era stato il 2-2 di Verona dello scorso 3 febbraio. Per il Perugia, invece, il primo impegno stagionale il venerdì sera.

Per gli allenatori Bucchi e Baroni questa sera quasi certamente scelte simili per quanto riguarda i moduli, dal momento che entrambi dovrebbero affidarsi al 4-2-3-1. Tra le file del Perugia certamente mancherà il fantasista Dezi per infortunio, ma Bucchi ritroverà Del Prete, mentre è quasi sicura anche l’assenza di Fazzi. I trequartisti dei padroni di casa dovrebbero essere Mustacchio, Brighi e Terrani, dietro all’unica punta, Di Carmine, non sarà certamente semplice il compito della difesa giallorossa.

Per quanto riguarda le scelte di Baroni, certamente vi sarà il ritorno al 4-2-3-1. A guardia della rete, naturalmente ritorna Ghigo Gori (o Piscitelli oppure Alasca in panchina), poi i centrali difensivi Caporese e Lucioni, quindi sulle fasce Venuti e Pezzi per l’assenza di Lopez. Tutte da decidere le scelte per il centrocampo, ma è possibile il rientro di Viola dal primo minuto. E’ possibile che al suo fianco ci siano o Chibsah oppure Eramo, oramai pronto al rientro. Poi, Cissè e Ciciretti sulla trequarti con Falco alle spalle di Ceravolo.

Per dirigere la gara è stato designato un arbitro di spessore. Si tratta di Daniele Chiffi di Padova, al suo quarto anno in serie cadetta, dove ha diretto 65 gare con 32 successi delle squadre di casa, 23 pareggi e soltanto 10 successi delle compagini in trasferta, con 10 rigori concessi e  14 espulsi. In totale il direttore di gara di Padova ha diretto 110 gare, di cui 8 in serie A, 65 in B e 39 in Lega Pro. Il suo score parla di 49 successi delle squadre di casa, 39 pareggi e 22 successi delle compagini in trasferte. Sono stati 28 i rigori concessi e 30 gli espulsi. Sono quattro i precedenti con il Benevento, tutto in trasferta. Una sola vittoria dei giallorossi (0-2 ad Avellino), poi tre sconfitte (Frosinone - Benevento 2-0 e Pisa Benevento 2-0), ed in questa stagione Entella - Benevento 3-2 lo scorso 15  ottobre. Sono cinque i precedenti con il Perugia, con 4 vittorie ed 1 sconfitta. Come collaboratori di linea sono stati designati Vincenzo Soricaro di Barletta e Marco Bremes di Bergamo, IV uomo Edoardo Paolini di Ascoli Piceno.

Ecco le gara di della trentunesima  giornata:

▪ Perugia Benevento venerdì 17 ore 20,30 (Chiffi - Soricaro - Bremes - Paolini)

▪ Ascoli - Cittadella sabato 18 ore 15 (Aureliano - Rocca - Bellutti - Capraro)

▪ Avellino - Novara sabato 18 ore 15 (Ros - Villa - Prenna - Airoldi)

▪ Brescia - Spezia  sabato 18 ore 15 (Martinelli - Di Salvo - Margani - Pasqua)

▪ Carpi - Spal sabato 18 ore 15 (Nasca - De Troia - Santoro - Curti)

▪ Frosinone - Vicenza sabato 18 ore 15 (Saia - Rossi - Opromolla - Boggi)

▪ Pisa - Latina  sabato 18 ore 15 (Marinelli - Lanza - Galetto - Prontera)

▪ Vercelli - Verona sabato 18 ore 15 (Minelli - Tardino - Fiore - Mainardi)

▪ Trapani - Bari sabato 18 ore 15 (Manganiello - Bottegoni - Rossi - Pillitteri)

▪ Cesena - Ternana domenica 19 ore 17,30 (Marini - Bozzomì - Pagnotta - De Remigis)

▪ Entella - Salernitana lunedì 20 ore 20,30 (Pinzani - Lanotte - Grossi - Cipriani)

Si  parte con questa classifica:

Spal 55, Frosinone e Verona 53, Benevento (-1) 48, Bari 46, Perugia, Novara, Cittadella e Spezia 44,  Entella e Carpi 43, Avellino e Salernitana 36, Ascoli 35, Pro Vercelli e Vicenza 33, Pisa (-1) 32, Cesena, Latina e Brescia 31, Trapani e Ternana 26.

GINO PESCITELLI

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Attualità"