19/06/2017

Promessa mantenuta

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/orestevigorito_4.jpg

Al momento della triste dipartita di mio fratello Ciro, sul letto di morte  gli avevo fatto una promessa: anche se Tu non ci sarai più porterò il Benevento  in serie A. Quel Benevento che Tu tanto hai amato, e continuerai ad amare anche da Lassù, entrerà nel novero più importante del calcio nazionale.

Una promessa che ho mantenuto con Ciro nella fantastica ed indimenticabile serata dello scorso 8 giugno e sono sicuro  che  dal Paradiso mio fratello avrà sorriso, avrà fatto festa con gli Angeli.

Del resto sin dal primo momento in cui eravamo venuti a Benevento  io e mio fratello eravamo stati chiari con la città. Ci eravamo impegnati a risollevare i colori giallorossi e così è stato.  Ed in questo momento  non posso che ringraziare tutti coloro, ma soprattutto i tifosi, che ci sono stati vicini. Veramente da brividi  le scene  di giovedì 8 giugno, un giorno che resterà fisso nella memoria  mia e dell’intera famiglia Vigorito. Facendo il giro del campo prima e dopo la gara tanti pensieri e ricordi mi sono frullati per la testa e devo confessare che qualche lacrimuccia è scesa, ma di gioia.

Ed ora che abbiamo conquistato la Serie A con tanto merito, dopo un solo anno di Purgatorio in B, nella massima serie  intendiamo restarci, e possibilmente anche a lungo. Sono state tante le delusioni del passato, ma bisogna dimenticare tutto perché noi Vigorito siamo abituati a guardare sempre avanti.

Devo essere sincero: avevo sempre paura della “maledizione” dei play off, ma questa volta già dalla gara contro lo Spezia avevo capito che sarebbe stato diverso. Abbiamo  vinto i più belli, i più importanti, e per questo  non bisogna guardare alle nostre spalle. Il passato non deve interessarci!

A chi ringraziare in questo momento?

Innanzitutto a Marco Baroni che è stato il protagonista dell’intera stagione. Ho puntato tutto su di lui, ed alla fine ho avuto ragione. Ora vogliamo tenercelo ben stretto, e ci riusciremo. Poi un abbraccio ed un grazie all’intera “rosa”, a quelli che hanno giocato con tanta continuità ed anche a chi ha sofferto in panchina. Sono stati tutti magnifici, creando un gruppo che ci hanno invidiato. Soltanto così, alla fine, si è potuta conquistare quella massima serie, che sembrava un vero e proprio sogno, un miraggio. Tutti i protagonisti hanno avuto un grande cuore, lottando fino alla fine.

Il mio grazie, poi, va alla intera città, ai tifosi, alle Istituzioni, che mai ci hanno fatto mancare il loro apporto.

Ora si avanti ed inizia un nuovo cammino. Sono certo che con l’aiuto di tutti possiamo andare avanti. Tante cose dovranno anche cambiare, ma ci riusciremo.

Per ora  due sole parole, che mi  vengono dal cuore: grazie Benevento! Non ti dimenticherò mai! Mi sento figlio di questa città  dalla storia millenaria. Ora un capitolo l’abbiamo scritto anche nel calcio! E ne siamo fieri!

ORESTE VIGORITO

Presidente Benevento Calcio

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Calcio"