15/12/2005Legambiente promuove Benevento Il cammino da fare ancor molto lungo, ma qualche miglioramento si comincia a vedere. Benevento nella classifica annuale sullEcosistema urbano di Legambiente, giunta ormai alla dodicesima edizione, sale in graduatoria. Su 103 capoluoghi di provincia italiani si piazza all83 posto e guadagna cinque posizioni rispetto allanno scorso. Ma il punteggio ottenuto, in base alla media ponderata dei 26 parametri presi in considerazione, dal monitoraggio dellaria ai consumi idrici, dalla raccolta differenziata allabusivismo edilizio, solo 41,09. Non molto lontano dalla media italiana, ma ben distante dal massimo risultato possibile (100) e anche da Mantova, prima in classifica con 63,33. Soprattutto, per, il capoluogo sannita, come gi lanno scorso, resta lultima provincia campana. La precedono, infatti, nellordine Avellino, che con il 42 posto ha migliorato notevolmente la sua posizione del 2005, Caserta (54), Salerno (64) e Napoli (75). Un risultato che purtroppo in linea con una tendenza generale del Sud. E, infatti, nel Meridione che lemergenza traffico, le isole pedonali e le piste ciclabili limitate cos come il verde fruibile, oltre ad una produzione dei rifiuti crescente e una capacit di smaltimento ancora inadeguata, creano un divario enorme con lefficienza delle citt medio-piccole del Nord. Non un caso che la prima citt del Sud in classifica, Matera, sia al 25 posto. Scorrendo le graduatorie specifiche dei rispettivi parametri, Benevento raggiunge comunque dei buoni traguardi. Ad esempio 13 per le auto private (57/100 abitanti), undicesima per consumo di carburante, 32 per il ricorso ai mezzi pubblici e i consumi idrici. Buono anche il 38 posto per le perdite di rete, che riguardano il 30% dellacqua immessa nelle condutture, e il 31 piazzamento per le politiche basate sul risparmio energetico. Proprio su questultimo fronte Benevento risulta addirittura terza per consumo di energia elettrica con i suoi 885 Kwh annui per abitante che la pongono dietro ad Avellino e Potenza. Del resto pochi giorni fa lassessore allAmbiente del Comune di Benevento, Antonio Luciano, ha ritirato a Milano il premio di Legambiente per il progetto di installazione di pannelli solari fotovoltaici. Liniziativa per ora dovrebbe interessare solo gli istituti scolastici, ma nel futuro riguarder altre strutture edilizie comunali. Le note negative del rapporto Ecosistema urbano 2006, invece, emergono soprattutto per il verde urbano e la raccolta differenziata. Benevento 73 per estensione del verde e 72 per spazi fruibili. Un po meglio andata per la raccolta differenziata. In questo caso il capoluogo sannita con l11,6% (lo standard europeo il 35%) si pone al 66 posto insieme a Vibo Valentia, ma riesce a precedere Avellino, Salerno, Napoli e Caserta. La situazione dovrebbe migliorare nel prossimo futuro. Sono previste diverse realizzazioni ha affermato lassessore Luciano in particolare il completamento del parco verde al rione Libert e dellarea attrezzata a Capodimonte, linsediamento di un impianto di sezione per la raccolta differenziata e limminente miglioramento del parco automezzi sia dellAsia che dellAmts. Al di l dei buoni propositi, un altro dato testimonia il molto lavoro da fare anche sul fronte del traffico e dei suoi effetti collaterali. Benevento, insieme ad altre 20 citt tra cui Napoli e Avellino, non ha nemmeno un metro di pista ciclabile. Una mancanza non di poco conto se si pensa ai possibili benefici effetti socio-sanitari oltre che pi prettamente ambientali. FILIPPO PANZA

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ambiente & Territorio"