29/10/2017

Calcio Serie A, che disastro il Benevento! Dopo undici giornate di torneo ancora 0 in classifica...

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/benevento29102017.jpg

Il torneo del Benevento comincia ad essere veramente imbarazzante ed a questo punto è oltremodo difficile che si continui a parlare di possibile salvezza, soprattutto se consideriamo i risultati ottenuti nell’ultima giornata con le vittorie di parecchie squadre che i giallorossi vorrebbero cercare di agganciare.

La salvezza diventa sempre più una vera e propria chimera, e ciò dipende non soltanto dalla pochezza tecnica della squadra, certamente non idonea  per un torneo di serie A, ma anche dall’atteggiamento  che i giallorossi dimostrano in campo. La riprova si è avuta contro la Lazio, che una “manita” ha gioito al “Vigorito” e non ha dovuto lottare più di tanto per avere ragione di un Benevento completamente inesistente, se si eccettuano una ventina di minuti della ripresa.

Praticamente poco è cambiato rispetto al passato, ed il cambio di panchina non è servito a nulla: una volta in svantaggio i giallorossi perdono completamente la testa, e restano in balia degli avversari. Contro la Lazio di Inzaghi ben presto il 2-0 per gli ospiti, senz’altro meritato, e da allora in poi per l’intero primo tempo non c’è stata partita. Nella ripresa, poi, è giunto il 3-0, il Benevento è riuscito a mettere a segno una rete con Lazaar, poi  Iemmello ha avuto due irripetibili occasioni per riaprire la gara (entrambe sbagliate in modo incredibile) ed alla fine la Lazio ha segnato altre due reti  per un 5-1 che ha mandato la “strega” definitivamente all’inferno.

Insomma ancora una gara completamente da dimenticare, mentre sono arrivate addirittura a 29 le reti subite nelle prime undici gare del torneo, contro le misere 3 messe a segno. Se non è disastro questo…

Contro la Lazio De Zerbi ha schierato la squadra con un inedito 3-4-2-1, affidandosi in difesa ad Antei e Di Chiara, oltre nuovamente a Venuti, che centrale assolutamente non è, tenendo in panchina Djimsiti, certamente più adatto in difesa. Poi centrocampo foltissimo con Viola, Cataldi, Memushaj e Chibsah, ed infine Lombardi e Lazaar sulle fasce per cercare di dare una mano a Iemmello, che ancora una volta ha completamente deluso commettendo errori imperdonabili. Nella ripresa l’allenatore avrebbe voluto subito gettare nella mischia Parigini, infortunatosi però alla caviglia nel riscaldamento. Così nei secondi 45’ minuti ha inserito Ciciretti per Memushaj, Letizia per Lombardi e Coda per il fischiatissimo Iemmello, ma non sono cambiate, anzi la Lazio con facilità ha aumentato il proprio vantaggio.

E’ calato così il sipario in modo malinconico anche sulla undicesima giornata, con la “strega” sempre condannata allo 0 in classifica, mentre altre squadre impegnate nella lotta per la salvezza si allontanano sempre più.

E domenica prossima si va a Torino addirittura per affrontare la Juventus. Un nuovo appuntamento proibitivo, reso ancora più difficile dal fatto che i bianconeri di Allegri festeggeranno proprio contro i giallorossi i primi 120 anni di vita della gloriosa società. Alla Juventus buon compleanno, al Benevento l’augurio di non subire una nuova pesante sconfitta! Più di questo non c’è da augurarsi!!!

GINO PESCITELLI

Foto Arturo Russo

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/lazio29102017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/cataldimarusic.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/chibsahparolo.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/golimmobile.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/golmarusic.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dezerbiinzaghi.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/esultanzalazaar.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/curvasud29102017.jpg

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "In primo piano"