02/11/2017

L'amazzone della politica sannita a tutto campo nella redazione di Realtà Sannita

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/nunziadegirolamo_rs.jpg

E' vero, si è fatta attendere un'ora intera, perchè impegnata nella sede cittadina di Forza Italia, ma quando Nunzia De Girolamo - l'amazzone della politica sannita - ha fatto il suo ingresso questo pomeriggio nella nostra redazione si è resa disponibilissima a rispondere a tutte le nostre domande… e sono state davvero tante!

Semplice, determinata e con un sorriso contagioso, la De Girolamo ha bacchettato gli avversari del Pd sul tema infrastrutture: “La Napoli-Bari l'hanno ereditata da Berlusconi, ma a che punto è? Del raddoppio della Telese Caianello, invece, ne sento parlare da quando ero bambina, però di vero continuano ad esserci, purtroppo, solo gli incidenti. Io da ministro, anche se non era il mio dicastero, ero riuscita a far raddoppiare i fondi per la Telesina. E del treno per Pietrelcina inaugurato recentemente in pompa magna ne vogliamo parlare? Sono stati spesi 20 milioni di euro, ma i turisti dove sono? E i guadagni? Sono venuti sulla sede del partito diversi commercianti per dirci che questo treno non serve a niente, non porta benefici tangibili”.

Riguardo il problema della disoccupazione, poi, che stringe in una morsa giovani e meno giovani del Sannio, la deputata azzurra è stata lapidaria: “Pur volendosi inventare qualcosa, la verità è che qui mancano le infrastrutture adeguate, i flussi turistici e, particolare non da poco, il lavoro di squadra tra forze politiche e forze imprenditoriali”.

Anche sugli alleati a Palazzo Mosti, Nunzia De Girolamo, non è stata tenera: “Le alleanze vanno e vengono, ma a me interessano i risultati e vogliamo delle risposte. in primis sulla mensa scolastica cittadina, tant'è che chiederemo la convocazione di un Consiglio straordinario ad hoc. Questo tema mi tocca molto come politico e come mamma”.

E ‘mamma Nunzia’ ha parlato anche della sua bambina Gea di cinque anni: “Io sono molto mamma del Sud e mia figlia sta sempre con me. L'ho portata anche in Parlamento e quando le ho fatto conoscere Fico dei 5 Stelle lei gli ha detto ‘Io voto per Silvio Berlusconi’. A Gea piace moltissimo Benevento e vorrebbe vivere qui, anche perchè ci sono i nonni e poi ha tantissimi amici”.

Sul suo rapporto con il marito Francesco Boccia, parlamentare del Pd, la De Girolamo ha chiosato: “Noi abbiamo una vita complessa e molto in movimento, poichè si spostiamo di frequente, però la politica la lasciamo fuori dalla porta di casa, altrimenti finiremmo per litigare. Abbiamo posto un confine tra la vita politica e quella familiare. Mio marito è molto intelligente ed io ne ho grande stima, anche se - ha detto sorridendo - non nascondo che vorrei portarlo dalla parte mia e di Berlusconi”.

Quindi la battuta quando durante l'intervista è stato fatto il nome di Pasquale Viespoli, notoriamente suocero della sorella di Nunzia De Girolamo: “In famiglia oramai ci manca solo il grillino…”.

Introdotti e coordinati dal direttore Giovanni Fuccio, all'intervista hanno partecipato i giornalisti: Nicola Amoroso, Giuseppe Chiusolo, Carlo Delasso, Annamaria Gangale, Mario Pedicini, Gino Pescitelli, Silvia Rampone, Luigi Rubino, Autilia Testa.

L'intervista completa verrà pubblicata sul numero 17 - 2017 del quindicinale Realtà Sannita.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "In primo piano"