05/11/2017

Calcio: dodicesima sconfitta per il Benevento ma mette paura alla Juventus

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/ciciretti05112017.jpg

Per i giallorossi all'Allianz Stadium è venuta la dodicesima sconfitta, ma si puo' dire che certamente la Juve (regina del calcio italiano) ha visto le streghe Insomma si è visto certamente il miglior Benevento di questo torneo, e dispiace veramente per i tanti punti malamente persi nelle prime undici giornate.

Ciciretti e compagni hanno giocato una gara quasi perfetta (soltanto qualche errore di troppo in difesa), per ben 57' sono stati addirittura in vantaggio dopo una punizione “al bacio” di Ciciretti che ha esaltato e fatto gioire i quasi 2.500 tifosi beneventani presenti all'Allianz Stadium, alla fine, però, hanno dovuto subire le due reti messe a segno prima dal rinato “pipita” Higuain e poi da Quadraro. Poi nel finale i giallorossi hanno anche sfiorato addirittura il pareggio con Cataldi. Sarebbe stato veramente un miracolo andare a conquistare il primo punticino del torneo nel “fortino” della squadra più titolata d'Italia.

Comunque, i giallorossi questa volta non hanno niente da farsi perdonare, anche se con la dodicesima sconfitta consecutiva la “strega” ha eguagliato il record negativo del Manchester United, addirittura del lontano 1930. Che tristezza! Contro la Juventus si è vista, finalmente, una squadra che ha giocato senza paura, anche se aveva di fronte l'undici migliore d'Italia.  C'è stata la sconfitta, ma a testa altissima, in una gara davvero storica.

Come aveva promesso, De Zerbi ha messo in campo una squadra che ha giocato senza paura, con una difesa a tre formata da Antei, Djimsiti e Di Chiara, un centrocampo foltissimo formato da Venuti, Viola, Chibsah, Cataldi, Lazaar, quindi Ciciretti ed Armeteros per cercare di dare fastidio ai padroni di casa, pronti però a rientrare a dare una mano ai centrocampisti.

Una squadra compatta, che certamente la Juventus non si aspettava. Poi nel corso della gara sono anche entrati Lombardi per Lazaar, Parigini per Cataldi e Coda per Armenteros. Tutti da lodare i giallorossi, ma un merito speciale va a Ciciretti non soltanto per la bellissima punizione messa a segno ma anche per tutto quello fatto nel corso dei 90'. Insomma, quasi un Ciciretti rinato, come mai visto in questa stagione.

Ora ci sarà la sospensione del campionato per gli impegni della Nazionale, ma intanto è stato programmato un nuovo ritiro all'Hotel Mancini di Roma a partire da mercoledì e fino ma sabato. L'occasione buona per De Zerbi per ricompattare ancora di più la squadra, sperando di ritrovare anche gli attuali infortunati Costa e Iemmello. Non dobbiamo dimenticare che alla ripresa al “Vigorito” sarà di scena il Sassuolo, e proprio contro Cannavaro e compagni per il Benevento potrebbe iniziare il vero torneo.

GINO PESCITELLI

Foto Arturo Russo 

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/cicirettichiellini.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/antei05112017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/dezerbi05112017.jpghttp://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/allegri05112017.jpg

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "In primo piano"