06/11/2017

Ti sono quasimente scritto questa lettera

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/valigiaemigrante_6.jpg

Carissimo cainate, mera fatto un cargolo ca riuscenno a cambare unaltra decina danni chisà ca scanzando malatie di lunga soferenza fosse riuscito a nun murire di fame abbastante uppoco da penziona e qualche surdariello annascuso intu saccone. E immece pare ca a certi pulitici si sentono di fotere si nu povero cristo dopo una vita di sdenti camba angora coma si io mavesse metere scuorno di disiderare di essere in vita natural durante e nun parliamo si mi permetesse di dichiarare pubblicamente ca mene vulesse puro vedere bene o ienno appriesso ale femene o affarmi una magnata di pesce a ogni morta di papa.

Inzomma questa maniata di strafazzei si sente di fotere si io stongo buono in salute e sarria nienti si fosse sulo lammiria ca li face parlare. Io ca cuanno ero uaglione nu mi era permesso di tenere nu sordo inta la sacca e pensava ca cuanno era addeventato anziano tuta le gente mi avrebbe osequiato coma io osequiavo sembre la donna e luomo anziano emmi pareva ca era di dovere tenere per loro una parola di dolgezza io oggi devo asistere al discorso ca tuto è dovuto ai giovani puro cuanno nun cene tene di fatià e si bisogna dare un assegno sociale ca accussì poteno stare matina e sera assettati fora da il barro co una cossa incoppa anata. Eppò doppo aver pacato le tasse annoi ci cercano una oferta per la troga e muglierema rompucazzo ca ciaggia metere la refosa al telefunino perché la tili visiona cera ditto di mannare due euri ala ricerca sul cangro e al cazzo ca li fote. Eppò ariva la bulletta delaqua e del gasso ca la tili visiona dice ca è avasciata ma ammè la bulletta è sembre chiu cara.

Sembre cuannero uaglione si salleva alautobusso una perzona anziana io mazavo ecci cedevo il posto assedere. Vidi mò ca songo io lanziano si nu strunzillo emmerda o una peretella co il menniculo fora  si piglia la via di aizarsi e dicesse Accomodatevi.

Ce stace pò il prisidento dela Providenza Sociale ca nu iuorno sì e uno puro dice ca nun sape addove si trovano i sordi per pacare le penziona comaddire ca nu iuorno o nato arriva una letera condicente Signori miei nu ce staceno monete per pacare le penzione e nun solo vi futtiti ma ci doveti fare nu cazzo di piacere di fare una oferta per pacare  i susidi ai ragazzi ca è peccato si nun poteno stare fora alu barro.

In questo sfacelo combare sembre il putanesimo dele donne laquale prima si anno pigliato tuti i posti di lavoro e puro li sfizi dele cariere dela pulitica cuanno mò vaceno dicenno ca il ruolo dela donna è inzustituibbile e cioé ca loro penzano ca tuti li uomeni si poteno levare amiezo perchene puro affare i figli ciabbasta una serenga di semo umano congelato come si face cola vacca e siccome annui masculi nunnè chiu richiesto alcun servizio socialmente utile annui si leva puro il servizio funerario di terza classe. Pataterno mio ti preco nu mi fare ricapitare in una fossa comune cu certa genta ca tu sai ma mai eppoi mai ammiscati masculi e femene.

Col quale ti saluto etti stringo in forte braccio avvoi tuti di famiglia che spero sembre in salute.

L'EMIGRANTE

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Ti sono quasimente scritto..."