16/11/2017

Isidea chiede di intitolare l'Unisannio a Roffredo Epifanio

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/roffredoepifanio.jpg

Nel 1224, il trentenne Federico II si fece promotore della fondazione in Napoli di uno Studium.

A suggerirne l'impianto fu Roffredo Epifanio di Benevento, il più noto giurista della corte imperiale, mentre la sua realizzazione avvenne ad opera di Pier della Vigna.

Di Roffredo Epifanio, mediatore nella contesa tra Imperatore e Santa sede, si è persa traccia anche nella toponomastica della nostra città, che fino al 1943 gli intitolava una stradina, nell'attuale slargo di piazza Orsini, oggi occupato da un parcheggio.

Nel 2009, gli studiosi Luisa Coretti e Giuseppe Pedicini hanno pubblicato la pregevole ricerca “Roffredo Beneventano e il suo tempo” (ed. Realtà Sannita), in cui viene formulata una proposta che ISIDEA rilancia con forza, in questo momento in cui si riaccendono i fari sui Longobardi del Sud, grazie ad una nuova Biennale di studi: «In considerazione dell'amore più volte dichiarato verso la sua città da questo personaggio, della sua granitica statura morale e culturale, non sarebbe disdicevole intestare a lui la nostra università, che pertanto si chiamerebbe: Università degli Studi ‘Roffredo Epifanio’».

Nel logo di UniSannio sono già accorpati una moneta d'oro della Zecca di Benevento, raffigurante Arechi II, ed un frammento di scrittura beneventana. L'intitolazione a Roffredo Epifanio, l'Alter Papinianus di chiara origine longobarda, costituirebbe un terzo elemento storicamente coerente. 

A ricordo del fondatore «giudice Roffredo» al civico 45 del Corso Garibaldi si conserva un'epigrafe dell'agosto 1233, scolpita sull'architrave dell'ingresso secondario della Chiesa di S. Domenico, la quale, coincidenza significativa, confina con il Rettorato dell'Unisannio, presso cui si svolgeranno i lavori della predetta biennale.

Ai responsabili dell'Ateneo sannita ISIDEA chiede di prendere finalmente in considerazione questa rilanciata proposta, onorando la memoria di un docente ai suoi tempi conteso a livello europeo e sul quale così si esprimeva Federico II nella circolare di fondazione dello Studium di Napoli: “Tra i maestri che abbiamo deciso di assegnare alla scuola, annovereremo Roffredo da Benevento, giudice e nostro fedele, professore di diritto civile, uomo di grande scienza e provata fedeltà, che rivelò sempre nei confronti della nostra maestà.”  

Rito Martignetti

Presidente di ISIDEA

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Il punto di vista"