15/05/2006VIETATO FUMARE Iscrizioni entro il 1 maggio.
Queste le strutture antifumo a Benevento
Il prezzo del pacchetto sempre pi alto, il divieto di fumare in qualsiasi luogo che non sia la strada o casa propria e un concorso. Forse non siamo ancora ai livelli degli Usa dove chi fuma viene pubblicamente emarginato, ma le iniziative per convincere gli italiani ad abbandonare le sigarette sono sempre pi diverse. Le istituzioni mentre da un lato mostrano ai fumatori il bastone di un portafogli pi leggero, dallaltro offrono loro la carota di premi pi o meno succulenti come quelli in palio per il concorso internazionale Smetti&Vinci. Il primo premio nazionale della manifestazione, giunta alla quinta edizione e aperta a tutti i fumatori maggiorenni residenti in Italia, un viaggio di 9 giorni per due persone alle Isole Seychelles. Per vincerlo bisogner iscriversi entro il 1 maggio (su Internet, in farmacia, nei servizi socio sanitari e in molti ambulatori medici) e lasciar perdere le bionde per quattro settimane dal 2 al 29 maggio. Un testimone indicato dal concorrente garantir lastinenza dal fumo per tutto il tempo del concorso. I vincitori, nazionale e regionali, saranno poi estratti dal comitato organizzatore che effettuer una verifica anche attraverso due test per misurare il valore di monossido di carbonio nel respiro e la quantit di nicotina presente nelle urine. La premiazione avverr il 31 maggio in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco. Il vincitore del primo premio nazionale parteciper anche allestrazione del premio europeo di 2.500 dollari e al premio mondiale di 10.000 dollari messi in palio dal Ministero della Sanit Finlandese. Smetti&Vinci , infatti, la versione italiana del concorso Quit&Win, progetto internazionale nato per divulgare la cultura del non fumo. Nel nostro paese liniziativa arrivata nel 1998 grazie allAzienda sanitaria 13 di Milano che organizz la prima edizione in via sperimentale solo in Veneto. Gi dal 2000 il concorso, promosso dalla Regione Veneto in collaborazione con lIstituto Superiore di Sanit, si diffuso a livello nazionale. Allultima edizione hanno partecipato 8.200 italiani. Ancora pochi se si pensa che nel nostro paese i fumatori ammontano a circa 11 milioni 221 mila (dati Istat, gennaio 2006). Il Sud vanta la percentuale pi bassa (20,9%) di fumatori, ma il numero medio di sigarette quotidiane (15,6) e la quota di forti fumatori (20 e pi sigarette al giorno), che si attesta sul 39,5%, sono al di sopra della media nazionale. LItalia Meridionale si segnala in negativo anche per la percentuale pi bassa di coloro che nei 12 mesi precedenti lindagine hanno tentato di smettere di fumare. Nonostante ci gli effetti della applicazione della legge antifumo (legge 3/2003), entrata in vigore poco pi di un anno fa, si cominciano a vedere. Oltre mezzo milione di italiani ha rinunciato a fumare. Ma molto importante anche il ruolo della Rete italiana dei Centri antifumo e delle principali Agenzie pubbliche e private per la prevenzione e la disassuefazione dal tabagismo. Non a caso questi istituti sono stati coinvolti anche nel concorso Smetti&Vinci. A Benevento abbiamo il Centro Antifumo che afferisce allUnit Diagnostica Preventiva e Medicina Sociale (tel. 0824/313789-90-98) dellAsl Bn1 e la Struttura semplice di Medicina non convenzionale dellAzienda Ospedaliera G.Rummo (tel. 0824/57215). Sono entrambe attive dal 2001, ma mentre la prima, dopo una valutazione clinico-funzionale, offre, previo pagamento di ticket, terapia farmacologia e counselling individuale (pratiche volte a diminuire lo stress e migliorare il benessere della persona), la seconda si dedica ad altri interventi come lagopuntura, lomeopatia e la floriterapia di Bach. Nella nostra citt, inoltre, opera anche la sezione provinciale della Lega Italiana alla Lotta contro i Tumori (tel. 0824/313799). Interpreti diversi per uno scopo unico: limitare la diffusione del fumo, una delle principali cause di malattie.
FILIPPO PANZA

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Salute & Benessere"