19/07/2012

Il sindaco di Sant'Angelo a Cupolo convoca il Consiglio

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/fabriziodorta_1.jpg

Escalation di furti nel Sannio? Il sindaco di Sant'Angelo a Cupolo, Fabrizio D'Orta (foto), non ci sta e convoca un Consiglio comunale in seduta straordinaria per discutere delle incursioni notturne che avvengono sistematicamente nelle abitazioni del suo paese al fine di individuare le possibili strade da seguire per combattere il fenomeno.

Contattato telefonicamente dalla nostra redazione, il primo cittadino ci ha spiegato come al termine di un'ampia e interessante discussione, cui hanno preso parte i consiglieri al gran completo ed il maresciallo Mario Diario, comandante della stazione dei carabinieri di Benevento, è stato deliberato all'unanimità un documento che traccia in cinque punti le linee operative per far fronte ai raid notturni.

“Abbiamo chiesto innanzitutto - ha affermato D'Orta - al prefetto Ennio Blasco di prodigarsi affinchè venga istituita una caserma dei carabinieri a Sant'Angelo a Cupolo.

Poi abbiamo chiesto la convocazione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica con lo scopo di ricercare soluzioni atte ad arginare il fenomeno, cosa che è avvenuta in Prefettura la mattina stessa del Consiglio comunale. Tra i provvedimenti abbiamo manifestato, inoltre, l'impegno a dotare il nostro Comune di un impianto di videosorveglianza, compatibilmente con quelle che sono le spese che possiamo affrontare e ricercando altresì le risorse necessarie attraverso i Pon sicurezza. In aggiunta, mediante l'apporto delle forze dell'ordine, sarà avviata un'attività di informazione con i cittadini circa i sistemi di sicurezza da adottare nelle proprie abitazioni”.

Ultimo punto, è stato dato incarico al sindaco di concretizzare tutti i provvedimenti espressi nell'ambito della civica assise.

Fabrizio D'Orta ci ha tenuto, infine, a sottolineare che il maresciallo Diario, oltre a dispensare utili consigli alla popolazione rassicurando sul lavoro che l'Arma sta svolgendo, sia di controllo che di indagine, ha invitato tutti a non cercare di avviare azioni autonome di controllo del territorio (leggi ronde, ndr), che certamente non competono alla cittadinanza, ma anzi costituiscono solo un intralcio alle attività di chi è preposto a svolgere tale lavoro.

“Su questo punto - ha asserito il sindaco - sono stato molto chiaro anch'io”.

Alla nostra precisa domanda: “Da quando è stato celebrato il Consiglio comunale i furti in paese sono diminuiti?”, D'Orta ha risposto con una punta di soddisfazione: “In effetti non ce ne sono stati più!”.

E NEL CAPOLUOGO SCATTA IL PROGETTO “BENEVENTO CITTA' SICURA”

E un'altra buona notizia arriva anche dal capoluogo sannita: l'assessorato alla Mobilità del Comune di Benevento ha ottenuto dal Ministero dell'Interno un finanziamento di circa 407mila euro per un progetto di videosorveglianza denominato “Benevento città sicura”. Il piano, che rientra nei cosiddetti Pon sicurezza, prevede l'installazione di 23 telecamere che andranno a potenziare le 7 già esistenti. Il sistema di monitoraggio dell'ordine pubblico partirà nel prossimo mese di settembre, ma la sua attuazione richiederà un anno.

Gli “occhi elettronici” - di alta qualità attivi 24 ore su 24 - verranno posizionati in parte nel Centro storico e lungo Corso Garibaldi ed in parte in quartieri periferici della città, come ad esempio le zone industriali di Ponte Valentino e contrada Olivola, dove ultimamente si sono verificati numerosi furti.

La sala operativa di controllo verrà dislocata presso il Comando dei vigili urbani in via Santa Colomba ed ovviamente è nelle intenzioni il coinvolgimento di tutte le forze dell'ordine per una più efficace lotta alla micro e alla macro criminalità.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it 

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/videosorveglianza.jpg

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Cronaca"