28/03/2013

Benevento si prepara ad accogliere centinaia di giornalisti in erba

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/giornalescuole_2.jpg

Agli albori del terzo millennio - precisamente il 27 novembre 2002 - nasceva a Benevento, nel corso di un convegno di altissimo livello promosso dall'Ordine Nazionale dei Giornalisti, l'idea di un concorso rivelatosi una felice intuizione: “Fare il giornale nelle scuole”.

L'allora presidente OdG, Lorenzo Del Boca, nel suo intervento conclusivo ebbe a dire: “Il mondo della scuola e quello del giornalismo sono come due mezze mele che se riuscissero a tornare una mela, insieme, potrebbero darsi delle reciproche utilità e portarsi reciproci vantaggi”.

Detto fatto, nel 2003, in quel di Roma, ecco svolgersi la prima edizione della premiazione e così anno dopo anno il concorso - nutrito dalla linfa intellettiva e creativa degli studenti - è cresciuto in maniera esponenziale, tanto da arrivare ai nostri giorni per tagliare il traguardo dei dieci anni.

Tra belle conferme e frizzanti novità, ad illustrare presso la sede romana dell'Ordine le iniziative della solenne manifestazione del decennale è stato il coordinatore fin dalla prima edizione del Gruppo di Lavoro, Giovanni Fuccio.

Davvero soddisfatto, il consigliere nazionale ha esternato subito la sua gioia per “un concorso che - ha affermato - nella storia dell'Ordine dei Giornalisti ha una longevità difficilmente riscontrabile in altre iniziative. Quello che si è caratterizzato come un vero e proprio evento è nato quasi in sordina consolidandosi poi nel tempo. Certo - ha precisato - ci siamo impegnati moltissimo ed abbiamo faticato alquanto pure nell'ambito dell'Ordine per affermare la necessità e l'importanza di una competizione, la cui validità oggi è riconosciuta da tutti a livello nazionale. Il concorso, infatti, non è fine a se stesso, ma rappresenta uno scambio bi-direzionale tra i detentori degli strumenti del 'quarto potere' ed il mondo della scuola in cui alberga l'avvenire e si forgiano le giovani menti. Confezionare un giornale nelle varie istituzioni scolastiche - ha spiegato Fuccio - che sia cartaceo oppure online, rappresenta uno strumento didattico eccezionale, perchè la formazione della redazione, dove convergono capacità e conoscenze, è una 'palestra' formidabile, una fucina di idee, che offre ai giovani la possibilità di confrontarsi, di mettere insieme più intelligenze e stimolare il loro senso critico”.

Anche stavolta (6° anno consecutivo, ndr) la città di Benevento è stata scelta quale catalizzatore privilegiato delle scuole italiane per la cerimonia di premiazione che, da prassi consolidata, si articolerà in due momenti: il 16 aprile, alle ore 16.00, presso il Teatro De Simone, il presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, discuterà con personalità della scuola e del giornalismo sul tema della libertà di stampa e della tutela della persona. Successivamente si sottoporrà al fuoco di fila delle domande degli studenti-giornalisti che negli anni passati hanno dimostrato di avere idee chiare e spiccato senso critico.

La mattina del 17 aprile, invece, con inizio alle ore 11.00, al Cinema San Marco ci sarà la consegna dei diplomi e delle medaglie alle scuole vincitrici e “in aggiunta - ha sostenuto il coordinatore del Gruppo di lavoro - quest'anno abbiamo la collaborazione della rivista 'Tuttoscuola' che si sostanzia in un abbonamento annuale gratuito a tutte le scuole premiate”.

Per onorare degnamente la decima edizione del concorso, inoltre, è previsto l'allestimento di una mostra documentaria nel chiostro del Convitto Nazionale “P. Giannone” a cura della Sezione di Grafica del locale Liceo Artistico.

L'esposizione celebrativa sarà inaugurata la mattina del 16 aprile, alle 11.00, e si potrà visitare fino a domenica 28 aprile.

Infine, per solennizzare l'evento ed anche per lasciare una testimonianza della mostra - oltre che per tracciare un rapido excursus del decennale - è stato dato alle stampe un volume intitolato “I primi 10 anni”.

Ma veniamo ai premiati: fra le centinaia e centinaia di testate pervenute all'Ordine ne sono state selezionate 20 tra le scuole dell'infanzia e primarie, 20 tra gli istituti comprensivi e le scuole secondarie di primo grado e 20 tra le scuole di istruzione secondaria di secondo grado, a queste si vanno, poi, ad aggiungere 12 giornali online e tre premi speciali: “Per la prima volta, infatti - è stato precisato - abbiamo deciso di assegnare un riconoscimento particolare a due giornali fatti nelle scuole italiane all'estero, pertanto abbiamo scelto l'Istituto Omnicomprensivo Italiano di Asmara in Eritrea e la Scuola Internazionale Italiana 'Leonardo da Vinci' di Bulaq (Il Cairo) in Egitto; dulcis in fundo medaglia, pergamena e gadgets vari andranno anche all'Istituto Comprensivo 'Luciano Manara' per il giornale realizzato dalla sezione di Pediatria funzionante presso l'Ospedale San Carlo Borromeo di Milano”.

La selezione delle testate giornalistiche scolastiche è stata curata dal Gruppo di Lavoro “Fare il giornale nelle scuole” che, coordinato da Fuccio, è composto dai consiglieri dell'Ordine dei Giornalisti Clemente Carlucci, Mauro De Vincentiis, Annamaria Riccio e dagli “esperti” pubblicisti Angelo Ciaravolo e Mario Pedicini.

Oltre i numerosi giornalisti intervenuti durante la presentazione a Roma abbiamo notato: il prof. Alfonso Rubinacci, presidente del Comitato Scientifico della rivista “Tuttoscuola”; il direttore responsabile del periodico online “Sannio Tradizioni”, Salvatore Tambascia; il dott. Renato La Peccerella, funzionario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e la dott.ssa Serena Bonito del Ministero degli Esteri.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it 

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Giornalismo"