23/05/2013

Uno schiaffo alla miseria

http://www.realtasannita.it/bt_files/newspaperFiles/750euroalmese.jpg

Illustre Direttore,

ho appreso che l'ex Presidente della Provincia di Benevento Aniello Cimitile, nominato recentemente Commissario Straordinario, si è visto raddoppiare l'indennità di funzione pari a € 13.977,00 lordi mensili, mentre il suo omologo di Roma percepisce “soltanto” € 8.505,47. L’ennesima beffa in un periodo storico in cui sentiamo solo parlare di costi della politica e dei suoi tagli da applicare nel minor tempo possibile, mentre poi nei fatti, sia a livello nazionale che locale assistiamo a comportamenti sempre più incoerenti.

Tutto ciò crea un forte senso di disagio e di disappunto, se consideriamo che nella città di Benevento e nella sua provincia stiamo vivendo una forte crisi socio-economica, e sempre più frequentemente leggiamo di episodi preoccupanti e inaspettati. Questo è il caso di un cinquantenne che è stato sorpreso a frugare in cestino raccogli rifiuti in via Capilongo, alla ricerca di un qualcosa di inatteso da poter recuperare.

Ormai l'ineguaglianza e la povertà avanzano indisturbate nei nostri territori; sempre di più sentiamo parlare di centinaia di persone che ogni giorno, nel territorio sannita, perdono il lavoro o si sono indebitati; c’è chi ha ridotto i consumi oppure, per paura di spendere, evita addirittura di entrare nei negozi. Questo è particolarmente visibile a tutti per quanto concerne il salotto buono di Benevento, dove negozi, anche marchi storici della città, chiudono o si trovano in grosse difficoltà.

Di fronte ad una emergenza che diventa sempre più dilagante, la classe politica Beneventana e provinciale ed anche le altre istituzioni, come la Camera di Commercio e Confindustria sannita rispondono con un silenzio catacombale senza cercare di istituire un tavolo di emergenza per individuare una ricetta capace di rilanciare l’economia della nostra Provincia.

La politica deve essere al servizio dei cittadini, e non viceversa, in quanto va evidenziato che, a fronte di una grande attività gestionale da parte dell'amministrazione, - oramai monocolore PD -, scarsissimi siano stati i risultati sul piano amministrativo provinciale. Benevento rimane fuori da ogni direttrice dello sviluppo e il nostro territorio è sottoposto ad un continuo smantellamento di uffici, servizi e terminali della pubblica amministrazione.

Mi domando se, in questo momento così particolare, fosse il caso di aumentarsi l’indennità.

E meno male che le Province devono essere abolite!

Distinti e cordiali saluti

Benevento, 20 maggio 2013

RINO DELLA PIETRA

Torna alla home page

Visualizza altri articoli "Lettere"