500 euro addio... La cartamoneta viola messa fuori circolazione perchè preferita da criminali ed evasori Cronaca

Preferite dalla criminalità organizzata, in particolare dagli spacciatori di droga e dagli evasori fiscali, le banconote viola, ovvero le 500 euro sono state mandate “in pensione” dalla BCE (Banca Centrale Europea).

L’interruzione della stampa di questa cartamoneta non è certo una notizia nuova: nel 2016, infatti, dopo diversi mesi di trattative tra i Paesi dell’Ue, era stato stabilito lo stop alle rotative, dopo che già nel 2013 la Soca (Serious Organized Crime Agency), agenzia britannica che gestisce i mandati internazionali d’arresto, aveva fatto notare come il 90% delle banconote viola fossero in possesso di criminali ed evasori.

Nel corso del tempo il tema è diventato sempre più rilevante, con le banconote da 500 che sono finite nel mirino proprio perché “ideali” per spostare grandi quantità di denaro in poco spazio e dunque per essere facilmente “spendibili” in attività illegali.

E così da domenica 27 gennaio 2019 le banche centrali di 17 Paesi su 19 dell’Eurozona hanno smesso di stampare la cartamoneta viola.

A fare eccezione al momento sono soltanto la Bundesbank, la banca centrale tedesca, e l’austriaca Oesterreichische Nationalbank, che continueranno ad emettere questo taglio fino al 26 aprile, in modo da assicurare un periodo di transizione senza troppi intoppi.

Per chi è attualmente in possesso delle banconote da 500 euro, comunque, non ci sarà alcuna restrizione o problematica, in quanto potranno continuare ad essere spese e cambiate senza alcun limite di tempo, come confermato dalla Banca Centrale Europea.

Ma per una moneta di carta che esce di scena, altre due invece si rifanno il look: stiamo parlando delle banconote da 100 e 200 euro, un cambio grafico che negli ultimi anni era già toccato alle “sorelline” di piccolo taglio.

Le nuove 100 e 200 euro della serie “Europa” sono munite di caratteristiche di sicurezza che le rendono più difficili da falsificare e saranno in circolazione dal 28 maggio 2019, data del debutto ufficiale.

ANNAMARIA GANGALE

annamariagangale@hotmail.it