Cronaca - Carabinieri, controlli a tappeto in Valle Caudina: un arresto, denunce e sequestri di auto

Carabinieri, controlli a tappeto in Valle Caudina: un arresto, denunce e sequestri di auto Cronaca

Vasta e diversificata l’operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai carabinieri della Compagnia di Montesarchio, su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio ed al controllo della circolazione stradale.

Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate nei Comuni di Dugenta, Durazzano, Sant’Agata de’ Goti, Montesarchio, Airola e Limatola.

Tale attività che ha visto l’impiego di 12 equipaggi automontati composti da 24 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 72 persone di interesse operativo e 54 veicoli, effettuare 11 perquisizioni, elevare 23 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 3 patenti di guida e sottoporre a sequestro 3 veicoli, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.

Inoltre è stato tratto in arresto ad Apollosa un 54enne del luogo in esecuzione ad ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma dovendo lo stesso scontare la pena di 3 anni di reclusione. 

I fatti in questione risalgono all’anno 2011 allorquando il soggetto, nella città di Roma si rese responsabile del reato di bancarotta fraudolenta.

Inoltre l’arrestato è stato condannato alle pene accessorie dell’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici e inabilitazione all’esercizio di impresa commerciale per 10 anni.

Lo stesso, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

Sono stati altresì deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:

▪ a Montesarchio un 54enne della provincia di Benevento per aver provocato un sinistro stradale mentre era alla guida della propria autovettura sotto l’influenza di sostanze alcoliche;

▪ ad Airola un 28enne poiché sorpreso alla guida della propria autovettura sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato anche segnalato all’U.T.G. in qualità di assuntore;

▪ a Durazzano una persona del posto in quanto, a seguito di controllo, si è accertato che lo stesso non aveva provveduto a regolarizzare la posizione della propria arma da sparo a seguito di trasferimento;

▪ ad Airola un 42enne originario di Moiano per resistenza a pubblico ufficiale in quanto l’uomo era scappato cercando di sottrarsi al controllo dei militari che gli avevano intimato di fermarsi;

▪ a Limatola un 48enne del posto poiché sorpreso alla guida della propria autovettura sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Lo stesso è stato anche segnalato all’U.T.G. in qualità di assuntore;

▪ a Vitulano un soggetto di 33 anni, del luogo, per resistenza a pubblico ufficiale, guida con patente revocata e sotto l’influenza di sostanze alcoliche. Lo stesso, dopo essersi dato alla fuga, è stato bloccato dai militari i quali hanno accertato che circolava con patente revocata e sotto l’influenza di alcol. L’autovettura pertanto è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Nel contesto del medesimo servizio:

▪ ad Airola e Montesarchio militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia durante l’esecuzione dei servizi di controllo alla circolazione stradale, hanno sottoposto a sequestro amministrativo due autoveicoli in quanto è stato accertato che erano sprovvisti della regolare copertura assicurativa.