CASTELPAGANO - Non rispetta i divieti di avvicinamento. Nuova misura restrittiva per un 33enne Cronaca

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri della Stazione di Colle Sannita e del Nucleo Operativo di San Bartolomeo ln Galdo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari, emessi dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Benevento, dietro richiesta di questa Procura della Repubblica, a carico di un trentatreenne di Castelpagano, responsabile del reato di atti persecutori aggravi e continuati, nei confronti di una donna e degli altri componenti del nucleo familiare della stessa vittima.

II provvedimento scaturisce all’esito di accertamenti investigativi svolti dai carabinieri che hanno permesso di documentare le inosservanze e le violazioni agli obblighi  scaturiti nei giorni scorsi dal divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, emesso dallo stesso G.I.P. compiute in poco meno di una settimana dall’indagato, ovvero: frequenti passaggi davanti casa della vittima, reiterate minacce di morte e telefonate anonime che avevano ulteriormente prostrato la vittima e i suoi familiari costringendoli in una forzosa vita all’interno delle mura domestiche.