SANT'AGATA DE' GOTI - Donna colpita al torace da un razzo durante i festeggiamenti del Capodanno. L'appello di Valentino Cronaca

Colpita al torace da un razzo durante i festeggiamenti del Capodanno: è il grave episodio avvenuto questa notte ad una giovane donna di Sant’Agata de’ Goti, A.T. di 36 anni, mentre si trovava nella tensostruttura allestita nella centrale Piazza Trieste per partecipare alla festa organizzata dall’Amministrazione comunale saticulana.

L’episodio è avvenuto intorno all’1.30, subito il panico con la chiamata immediata ai carabinieri della Compagnia di Montesarchio e successivamente l'arrivo dell’ambulanza che ha trasportato la donna prima al locale pronto soccorso di Sant’Agata e poi al “Rummo” di Benevento, dove si trova attualmente.

La donna - che ha riportato lesioni al torace e ai polmoni - è stata operata e ora si trova nel reparto di rianimazione.

In merito all’accaduto è intervenuto il sindaco della città di Sant’Agata de’ Goti, Carmine Valentino.

“Si potrebbe fare un elenco interminabile di offese indirizzate all’autore dell’atto ignobile che ha ferito una giovane ragazza nelle prime ore del nuovo anno durante i festeggiamenti in piazza. Una festa, organizzata da giovani locali, per trascorre l’arrivo del 2019 in piazza con amici, con le famiglie, con i bambini all’insegna di un sano e puro divertimento.

Purtroppo la madre degli stupidi è sempre incinta come quella degli imbecilli e degli idioti. Ma queste offese e l’interminabile elenco non alleviano la rabbia, la delusione, l’amarezza, lo sconforto generati da queste azioni. Non alleviano il dolore che la giovane donna sta vivendo, non alleviano la paura, la sofferenza e l’ansia che i cari della giovane donna stanno provando. Non alleviano la frustrazione, la tristezza e il dispiacere di quanti presenti in piazza che tranquillamente ma con entusiasmo festeggiavano nel luogo dove da anni desideravano farlo.

Sull’accaduto stanno indagando le Forze dell’Ordine. Faccio un appello alla cittadinanza e a chiunque abbia visto qualcosa ieri sera, al fine di offrire massima collaborazione alle autorità e fornire ogni elemento utile che possa far scoprire la verità su questo inqualificabile atto”.