Cronaca - Sicurezza a due ruote: a Benevento pattuglie ciclo-montate della Polizia di Stato

Sicurezza a due ruote: a Benevento pattuglie ciclo-montate della Polizia di Stato Cronaca

Conferenza stampa questa mattina, nei pressi dell’Arco di Traiano di Benevento, per la presentazione del primo servizio di controllo del territorio effettuato con l’impiego di due biciclette elettriche a pedalata assistita con i colori d’istituto della Polizia di Stato acquistate con il contributo della Croce Rossa Italiana - Comitato Provinciale Benevento.

L’iniziativa è stata presentata dal questore di Benevento, Giuseppe Bellassai che ha voluto rimarcare la scelta della location, nel cuore del centro storico di Benevento, per incontrare il mondo dell’informazione sannita e in particolare i cittadini ai quali è rivolto questo servizio.

Il progetto andrà a integrare gli ordinari servizi di controllo del territorio rendendo più incisiva la rappresentazione di un modello di Polizia di prossimità flessibile e dinamico che consenta un’azione di prevenzione ancora più rapida, capillare e accessibile per i cittadini beneventani e per i turisti in visita in città.

Le pattuglie ciclo-montate opereranno lungo Corso Garibaldi, nelle zone del centro storico e in altri punti nevralgici, che potranno così essere oggetto di una potenziata attività di controllo.

La maggiore facilità e rapidità degli spostamenti nei vicoli del centro e di altre zone della città consentita dalle biciclette a pedalata assistita oltre a dare massimo impulso all’azione di prossimità attraverso un contatto più immediato e diretto con cittadini e commercianti potrà costituire un ulteriore ed efficace mezzo di contrasto ad alcune tipologie di reati predatori che trovano terreno fertile, durante il periodo estivo, proprio nei vicoli del centro storico e nelle aree pedonali chiuse al traffico veicolare.

“Il rapporto personale e diretto con il cittadino - ha detto il questore Bellassai - rafforza la capacità di ascolto favorendo la conoscenza e la fiducia reciproca. Gli equipaggiamenti degli operatori che espleteranno il servizio consentiranno altresì di esprimere sul campo una capacità tecnologica di grande rilievo, conferendo sul piano operativo un effettivo valore aggiunto ad ogni singolo operatore”.