TELESE TERME - Guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale. Denunciati due fratelli Cronaca

Nell’ambito di mirati servizi di controllo finalizzati alla sicurezza stradale e alla prevenzione degli incidenti stradali, nel fine settimana appena trascorso, la Polizia Stradale di Benevento ha intensificato i controlli in provincia dei mezzi pesanti in circolazione.

L’attività  ha portato alla verifica dei documenti di circolazione e delle condizioni psicofisiche di numerosi conducenti di veicoli pesanti. Controlli sono stati effettuati anche sui carichi dei mezzi anche ai fini del rintraccio di migranti clandestini.

L’operazione ad alto impatto, denominata “Safe driving good transport”  disposta dal Servizio Centrale Polizia Stradale è stata svolta in contemporanea lungo tutta la rete autostradale italiana, interessando per la provincia di Benevento la SS. 372. Intensificati altresì i controlli da parte degli uomini della Polizia Stradale di Benevento coordinati dal vice questore aggiunto Antonio Vetrone durante la notte tra sabato e domenica nell’ambito dei cosiddetti servizi “stragi del sabato sera”, rivolti principalmente alla prevenzione di incidenti stradali causati dalla guida sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti.

I controlli effettuati con l’uso dell’etilometro hanno interessato numerosi veicoli e utenti della strada e hanno portato alla denuncia in stato di libertà di due persone e alla elevazione di diverse sanzioni  per violazioni al codice della strada.

In particolare un 27enne residente a Telese Terme, a seguito di un controllo con l’etilometro, è risultato alla guida con un tasso alcolemico oltre i limiti consentiti. Per il giovane è cosi scattata la denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza ai sensi dell’art.186 c.d.s. Durante gli adempimenti di rito, il giovane è andato in escandescenza e unitamente al fratello presente sul posto ha cercato in vari modi di ostacolare gli operatori nella redazione degli atti.

Sul posto è intervenuto anche un equipaggio del Commissariato di Telese Terme. Riportata la situazione alla normalità i due sono stati denunciati anche per i reati di resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale.