Cultura - Ricordato a Salerno il giornalista Castellano

Ricordato a Salerno il giornalista Castellano Cultura

Presentare un libro in un teatro non è molto frequente, anzi direi che è generalmente proibitivo. Per Francesco Grillo e Claudio Tortora rispettivamente direttore di “Libri in Teatro” e direttore del Teatro delle Arti, questa cosa è stata invece possibile.

Ed è stato così che nell’ampio ed elegante Teatro delle Arti di Salerno si sono ritrovati decine e decine di giornalisti e uomini di cultura per la presentazione del libro “Mimmo Castellano, la forza del giornalismo”, scritto a quattro mani da Salvatore Campitiello e Elia Fiorillo ed edito da Realtà Sannita.

Ed è stato proprio l’editore, Giovanni Fuccio a condurre la serata in un clima di grande partecipazione alla presenza della moglie di Castellano e della figlia Patrizia.

Fuccio dopo un breve ricordo di Mimmo Castellano, giornalista - sindacalista ma soprattutto amato leader campano, ha chiamato al microfono diverse personalità presenti quali Elisabetta Bruno di Isoradio, Brigitte Esposito e Rita Occidente Lupo.

In particolare hanno letto dal libro, le testimonianze di Ottavio Lucarelli e Mimmo Falco.

Dopo gli interventi degli autori Campitiello e Fiorillo e quello della signora Gabriella Castellano, Fuccio ha coinvolto il giornalista Pino Blasi, già direttore della sede RAI Campana, che ha pronunciato un forte discorso che è stato molto apprezzato dal numeroso pubblico.

Nella foto di apertura, da sinistra: Pino Blasi, Salvatore Campitiello, Claudio Tortora, Giovanni Fuccio ed Elia Fiorillo

Altre immagini