Economia - Assemblea congiunta Ance - Confindustria: ogni socio è parte fondamentale di un ingranaggio

Assemblea congiunta Ance - Confindustria: ogni socio è parte fondamentale di un ingranaggio Economia

Ieri “al Borgo degli Angeli” si è tenuta l’Assemblea di Confindustria Benevento  e di Ance Benevento per l’approvazione del bilancio e per presentare la relazione delle attività svolte. L’Assemblea, alla quale hanno partecipato oltre 160 imprenditori è stata orientata all’ascolto degli associati che  a vario titolo hanno offerto il proprio contributo in termini di apprezzamenti e proposterispetto alle attività messe in campo dall’associazione.

“E’ la prima volta che Ance e Confindustria organizzano una assemblea congiunta e sono molto soddisfatto del clima e delle attività messe in campo” ha dichiarato Mario Ferraro che nel suo intervento si è soffermato anche sul progetto “Ecomateria” ideato da Ance Benevento per favorire il recupero dei materiali da cantiere.

“La vera forza di Confindustria - ha sottolineato Filippo Liverini - si racchiude nella parola Insieme. Solo rafforzando il Network possiamo raggiungere i nostri obiettivi. Insieme alle nostre imprese abbiamo individuato le direttrici dello sviluppo. Insieme al territorio stiamo provando a ridurre le criticità e diventare più competitivi. Insieme all’intera squadra stiamo portando avanti un progetto di crescita economica. Ognuno di noi è un ingranaggio fondamentale dell’intero meccanismo e solo Insieme possiamo decidere l’andatura della nostra sistema produttivo”.

Confindustria rappresenta 150mila imprese e 6 milioni di lavoratori ed è una organizzazione che rivendica con orgoglio e con forza il ruolo dell’impresa in Italia e in Europa perché non ci può essere un Paese forte senza un’economia forte.

Non si possono creare posti di lavoro prescindendo dalle imprese e le imprese in provincia di Benevento mostrano di voler investire: 36 milioni di euro di investimenti a valere sulla legge 181; 3 contratti di sviluppo per circa 80 milioni di euro di investimenti e 766 posti lavoro;  50  progetti per la misura Resto al Sud.

Occorre però che anche gli  ingranaggi che muovono l’economia e il lavoro viaggino velocemente per recuperare competitività e produrre ricchezza.

Per questo Confindustria Benevento sostiene la direttrice dello sviluppo delle infrastrutture materiali ed immateriali. Alta Velocità Napoli/Bari, Raddoppio Telese Caianello, Fortorina, sono interventi prioritari per uscire dall’isolamento fisico del territorio.

“Il  nostro territorio oggi è più attrattivo”, anche grazie alle Zone Economiche Speciali - ha proseguito Liverini -. Ma dobbiamo continuare a lavorare su leve importanti come il l’innovazione e il credito. Un credito più  amico, che lasci sul territorio almeno quanto raccoglie e non solo la metà, come oggi accade”.

Nel corso dei lavori è stato consegnato l’attesto di benvenuto a 14 aziende di recente iscritte (Azienda Agricola Castelle; Chemical Engineering Association SRL; C.S.P. SRL; Electra Service SRL; Fareenergia SRL; Genus Biotech SRLS; Geo Tecnica SRL; M.C.I. SRL; NEWFORM Sviluppo e formazione SRL; Plastic Fortore SRL; Associazione Culturale Labirinti; ANCO Costruzioni; GISA SRL; Idroambiente SRL; Sannio.Appalti SRL).