Enti - A Cervinara solo due liste in campo

A Cervinara solo due liste in campo Enti

Nessuno poteva immaginare quello che poi è accaduto, alle prossime elezioni amministrative mancherà la lista delle opposizioni. Dopo l’attività di opposizione svolta negli ultimi due anni dai gruppi critici con la giunta Tangredi, niente faceva prevedere che alla fine l’epilogo sarebbe stato quello della mancata partecipazione alla prossima consultazione elettorale.

La “melina” portata avanti, con riunioni interminabili e improduttive, con al centro l’indicazione del candidato sindaco, alla fine è stata fatale, nessuno dei due fronti ha ceduto, e nessuno è stato in grado di presentare una propria lista. In questo modo la corsa elettorale del sindaco Filuccio Tangredi per il suo secondo mandato appare in discesa.

A contrastarlo solo la lista del Movimento Cervinara Bene Comune guidata dal dinamico Vincenzo Iuliano, formata da un manipolo di giovani con dentro Nicola Servodio, figura storica della sinistra cervinarese.

A pagare le maggiori conseguenze di questa situazione è il Partito Democratico, con la segretaria Giuseppina Cillo che subito ha rassegnato le dimissioni, che dopo una linea di condotta non sempre coerente, è passata dall’indicazione di Pasquale D’Agostino a quella di Orazio Perrotta.

Candidatura non gradita al gruppo civico che invece dopo il tramonto della candidatura D’Agostino aveva puntato si Giuseppe Ragucci. In questo modo in un colpo solo restano fuori ben otto consiglieri comunali, oltre a tre della maggioranza. Ora ovviamente è il momento delle polemiche, si rimbalzano le responsabilità, anche se appare evidente che si sia trattato di una evidente miopia politica, perché si è perso di vista l’obiettivo principale, quello che gli stessi attori di questa vicenda hanno sempre rimarcato: costruire una alternativa alla giunta Tangredi.

Si gode al scena proprio Tangredi che esce rafforzato, ha portato in lista due figure importanti del Pd come Caterina Lengua e Anna Marro, ha tenuto compatto il suo nucleo storico anche dopo l’abbandono degli assessori fidati Carofano e Viola , ha messo anche dei volti giovani, ha saputo dire no alla candidatura del vice sindaco uscente Dimitri Monetti.

Bisogna dare atto che Tangredi ha risposto da politico navigato al dilettantismo dei suoi oppositori. Ora parte la campagna elettorale, come sarà, mancheranno le novità, tutti interrogativi da scoprire a partire dai prossimi giorni, riusciranno i giovani di Bene Comune a impensierire la corazzata di “Paese nel cuore” di Tangredi?

ALESSIA RUSSO

LE  LISTE

CERVINARA MOVIMENTO BENE COMUNE

Candidato Sindaco: Vincenzo Iuliano

Florido Michele

Girardi Domenico

Cambareri Christian

Servodio Nicola

Bello Tommaso

Marra Massimo

Porcelli Pierpaolo

Mainolfi Antonio Carlos

Romano Gerarda

Lanzillo Rita

Cillo Giuseppina

Spiotta Veronica

CERVINARA NEL CUORE

Candidato Sindaco: Filuccio Tangredi

Lengua Caterina

Bizzarro Mario

Casale Pellegrino

Cioffi Raffaella

Criscuoli Mario

Marro Anna

Mastantuoni Antonio

Pallotta Paola

Romano Luigi

Sorriento Rocco Daniele

Todino Carmelo

Vaccariello Francesco

Altre immagini