Comune di Benevento: domenica 27 gennaio nuovo stop alla circolazione dei veicoli a motore Enti

A seguito del superamento del valore massimo della media giornaliera di PM 2,5 e PM 10 e in attuazione della normativa vigente in materia di tutela della salute dei cittadini, è stata emessa un’ordinanza sindacale che vieta la circolazione in ambito urbano di tutti i veicoli a motore nella giornata di domenica 27 gennaio, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

I punti di chiusura della zona interdetta al traffico veicolare saranno i seguenti:

▪ C.da Piano Morra, incrocio con viabilità di collegamento area Stadio S. Colomba;

▪ Via Napoli, incrocio sul Ponte Fiume Sabato (direzione centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;

▪ Via Torre della Catena, incrocio con via Appio Claudio (direzione Rione Libertà);

▪ Via Torre della Catena, incrocio con C.so Dante (direzione Centro);

▪ Via Posillipo, incrocio con via Agilulfo (direzione C.so Dante);

▪ C.so V. Emanuele (direzione Centro), con presidio Corpo Polizia Municipale;

▪ Via San Pasquale, incrocio con via Tiengo (direzione Arco Traiano);

▪ Via San Pasquale, incrocio con via Dei Longobardi (direzione Arco Traiano);

▪ Via Cupa Ponticelli, incrocio con Rotonda Ponticelli, con presidio Corpo Polizia Municipale;

▪ Via Guglielmo di Tocco, incrocio con via Schipa;

▪ Via Mustilli incrocio con Rotonda delle Scienze, con presidio Corpo Polizia Municipale;

▪ Viale Mellusi, incrocio con De Caro (direzione viale Mellusi), con presidio Corpo Polizia Municipale;

▪ Via Calandra, incrocio con via De Caro (direzione via Calandra);

▪ Via Delle Puglie, incrocio con via Avellino, con presidio Corpo Polizia Municipale.

Saranno esclusi dal divieto i mezzi pubblici, di soccorso e d’emergenza, i mezzi delle forze di polizia, le autovetture elettriche e a gas, le biciclette a pedalata assistita, le auto Euro 6 e veicoli con permesso disabile che avranno il disabile a bordo, oppure muniti del solo cartellino che devono andare a prendere la persona disabile (con autocertificazione a bordo).

Atteso che l’inquinamento dell’aria è dovuto anche all’utilizzo degli impianti termici e che il Comune ha avviato la procedura per la regolamentazione degli stessi, si invita la popolazione a ridurre a 19 gradi la temperatura interna delle abitazioni.