Dem e moderati insieme Enti

Molte novità in vista delle elezioni amministrative di fine maggio. Mentre si avvicina la data di scadenza per la presentazione delle liste, il prossimo 2 maggio, partiti e schieramenti cercano di rendere concrete le proprie strategie.

La novità è rappresentata dalla decisione del Partito Democratico di guidare una coalizione di centrosinistra allargata a raggruppamenti del centro moderato e rappresentanti dell’associazionismo, e di indicare anche i nomi di due esponenti del Pd per la carica di sindaco, Pasquale D’Agostino, sessantenne con un passato di consigliere e assessore nell’ex Dc, ed il consigliere comunale Stefano Tangredi, alla sua prima esperienza di consigliere.

Il direttivo, auto convocato per ogni lunedì, ha voluto rompere gli indugi e a stragrande maggioranza ha approvato la linea politica, nominando anche una delegazione guidata dal segretario cittadino Giuseppina Cillo per incontrare subito gli altri partiti per la messa a punto della lista e del programma.

Tuttavia è rimasta la spaccatura, con Caterina Lengua, ex segretario provinciale del partito e attuale consigliere provinciale e comunale, e Anna Marro dirigente regionale del partito che invece sono rimaste sull’aventino, essendo favorevoli all’apertura di un dialogo con l’attuale sindaco Filuccio Tangredi.

Una spaccatura che ha costretto il segretario provinciale De Blasio ad un intervento di mediazione che non è riuscito. Ora si vedrà quali saranno le decisioni di Lengua e Marro con la prima che è anche in corsa per un posto in lista per le regionali.

Ma anche la maggioranza uscente ha i suoi problemi, il sindaco Tangredi ha dovuto incassare nei giorni scorsi lo sgarbo di due suoi fedelissimi, gli assessori Giuseppe Carofano, il più votato in assoluto alle ultime amministrative, e Francesco Viola, che hanno rassegnato le dimissioni comunicando nel contempo di non condividere più il progetto politico portato avanti dalla maggioranza Tangredi. A nulla è servita l’opera dei pontieri per cercare di recuperare il rapporto con i due che ormai viaggiano verso altri lidi.

L’unica certezza al momento è la lista Bene Comune guidata da Vincenzo Iuliano che ha già aperto la campagna elettorale tenendo comizi nelle varie zone di Cervinara. La lista è formata soprattutto da giovani che nei loro messaggi contestano duramente la classe politica che ha amministrato Cervinara in questi ultimi anni.

ALESSIA RUSSO

Nella foto, da sinistra Franco Starace, Peppino Ricci e Pasquale D’Agostino uno dei candidati sindaco scelto dal Pd. Di scorcio sempre a destra Anna Marro

Altre immagini