Enti - La Provincia di Benevento partecipa al Programma Triennale di edilizia scolastica per gli anni 2018/2020

La Provincia di Benevento partecipa al Programma Triennale di edilizia scolastica per gli anni 2018/2020 Enti

La Provincia di Benevento partecipa al Programma Triennale di edilizia scolastica per gli anni 2018/2020 lanciato dalla Regione Campania mediante un Avviso Pubblico e finalizzato a definire il fabbisogno reale e quindi la fruizione sicura dell’offerta formativa.

Lo comunica il presidente della Provincia di Benevento Claudio Ricci

Con un Atto di indirizzo Ricci ha dato subito direttive ai Servizi dell’Ente Provincia competenti al fine di partecipare alla graduatoria regionale per la concessione dei contributi per l’adozione di misure antincendio riqualificando il patrimonio edilizio.

Nell’ottica di queste misure sono stati subito adottati tre provvedimenti.

Il primo concerne l’avvio della procedura ad evidenza pubblica per la individuazione di un suolo tra i 10mila e i 20mila quadrati per la realizzazione di un Polo Scolastico per le Secondarie Superiori in Telese Terme. A tale proposito, com’è noto, la Provincia è destinataria di un finanziamento di circa 5 milioni di euro da parte del Ministero dell’istruzione destinati all’ampliamento dell’istituto “Telesi@” della cittadina termale: al fine di ottimizzare le risorse finanziarie disponibili e quelle eventualmente provenienti dalla partecipazione al Programma regionale 2018/2020, la Provincia lancerà nelle prossime ore un Avviso Pubblico per la ricerca di un terreno in Telese Terme al fine di formulare una proposta da inserire nel Piano regionale per un eventuale acquisto. Le dimensioni del fondo ricercato oscillano tra i 10 e i 20mila metri quadrati con i seguenti requisiti: destinazione urbanistica per spazi pubblici destinati ad attività collettive, conformazione altimetrica pianeggiante, accessibilità da viabilità locale, provinciale e statale, in prossimità del centro abitato, facilità di allaccio ai servizi di pubblica utilità, assenza di vincoli di natura idrogeologica, paesaggistica, sismica.

Con altre due distinte deliberazioni il presidente Ricci ha poi approvato lo studio di fattibilità in linea tecnica e quindi il progetto architettonico per l’ampliamento dell’Istituto “A. Lombardi” di Airola che attualmente si articola in cinque diversi indirizzi didattici. L’ampliamento proposto, per 8 Aule al piano rialzato e 9 al primo piano, per un costo di 3milioni e 401mila euro, consentirebbe la istituzione di un Polo Licei, costituito dal Liceo Classico, Liceo Scientifico e Liceo Musicale, al fine di accogliere in una medesima struttura gli studenti e i docenti evitando frammentazione e spostamenti.