IV Festival Filosofico del Sannio, Givone e Amodio a confronto sul tema ''La vita e le sue narrazioni'' Eventi

Il giorno 12 marzo 2018, alle ore 15.00 presso il Teatro Massimo si terrà il settimo appuntamento del 4° Festival Filosofico del Sannio, organizzato dall’Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”. Sul tema “La vita e le sue narrazioni”, si confronteranno i professori Sergio Givone e Paolo Amodio

Sergio Givone  relazionerà sul tema: “Questa nostra vita mortale e l’infinito”.

Non una nuova “storia infinita”, ma una storia dell’infinito. Il concetto di infinito  a lungo ritenuto contraddittorio e paradossale, ha dato da pensare a filosofi, matematici, artisti. Questi ultimi, a partire dal Rinascimento, hanno addirittura preteso di darne una rappresentazione prospettica o almeno di afferrarne il principio, il punto di fuga. Ma che cos’è l’infinito? È qualcosa di reale o soltanto un’ipotesi, una finzione della mente?

Paolo Amodio affronterà il tema: “L’incontro con la vita tra invenzione e conoscenza”.

La vita, per parafrasare il titolo di un libro di qualche anno fa, “è un’invenzione recente”. E non si tratta di un paradosso: la scienza si è sempre occupata degli esseri viventi e della loro descrizione. È solo a partire da Darwin che la vita diviene concetto e questione a sé stante. Eppure la domanda sulla vita nasconde le stesse insidie: si può conoscere la “vita”? Può la vita essere ridotta al rango di un “oggetto”? È un “qualcosa” cui applicare le categorie conoscitive classiche? Quando si osserva la vita, si sta davvero guardando alla vita o si scruta il “vivente”? Vita e vivente si prestano piuttosto alla narrazione e, soprattutto, a una meta-narrazione, e proprio quando, almeno a seguire Lyotard, il Post-Moderno segna la crisi delle grandi narrazioni.

Introduce: Carmela D’Aronzo, presidente Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”.

Coordina: Maria Zarro, docente di Storia e Filosofia - Liceo Scientifico “G. Rummo” di Benevento.

Filosofia e cinema: “Inno alla vita oltre i limiti” a cura del Social Film Festival ArTelesia