IV Festival Filosofico del Sannio: ultimi due appuntamenti con Cacciari e Vecchioni Eventi

Mercoledì 21e giovedì 22 marzo, alle ore 15.00, presso il Teatro Massimo si terranno gli ultimi due incontri del 4° Festival Filosofico del Sannio, organizzato dall’Associazione culturale filosofica “Stregati da  Sophia”.

La lectio magistralis del 21 marzo è affidata a Massimo Cacciari che affronterà il tema: “Il valore della vita”.

Massimo Cacciari è professore emerito di Estetica presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Ha rivolto la sua attenzione alla crisi dell’idealismo tedesco e dei sistemi dialettici, valorizzando la critica della metafisica occidentale propria di Nietzsche e di Heidegger e seguendo la genealogia del pensiero nichilistico nei classici della mistica tardo-antica, medievale e moderna. Tra le sue opere recenti: Una lettura dell’Ecuba di Euripide e del Libro di Giobbe (Caserta 2010); Io sono il Signore Dio tuo (con P. Coda, Bologna 2010); Ama il prossimo tuo (con E. Bianchi, Bologna 2011); Doppio ritratto. San Francesco in Dante e Giotto (Milano 2012); Il potere che frena (Milano 2013); Labirinto filosofico (Milano 2014); Filologia e filosofia (Bologna 2015); Senza la Guerra(ed. Mulino, 2016) . Padri, figli, eredi (Caserta 2015); Occidente senza utopie (con P. Prodi, Bologna 2016).Generare Dio ( ed Mulino 2107).

Saluti: Serena Angioli - Assessore ai Fondi europei, Politiche Giovanili, Cooperazione Europea, Bacino Euro-Mediterraneo - Regione Campania

Introduce: Carmela D’Aronzo - Presidente dell’Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”

Coordina: Antonella Tartaglia Polcini - Docente di diritto civile-Università degli Studi del Sannio

Filosofia e danza: “I colori della vita” - Coreografie a cura di Carmen Castiello - Corpo di ballo “Compagnia Balletto di Benevento”

La lectio magistralis del 22 marzo è affidata a Roberto Vecchioni  che relazionerà sul tema: “La vita che si ama”.

Roberto Vecchioni, è un cantautore, paroliere, scrittore, poeta. E’ stato professore di greco e latino attualmente è docente di Forme di Poesia in musica presso l’Università di Pavia. Comincia la carriera nel mondo musicale come autore di testi di canzoni. Incide, nel 1971, il suo primo album ma è nel 1977 che ottiene la fama presso il grande pubblico con il suo maggiore successo, Samarcanda. Nel 1983 vince il Premio Tenco e nel 1992 il Festivalbar. La sua attività di cantautore si intreccia con quella di scrittore, di insegnante e di docente universitario. Per Einaudi esce, nel 2000, il suo primo romanzo “Le parole non le portano le cicogne”. Nel 2011 vince il Festival di Sanremo 2011 con la canzone “Chiamami ancora amore” e gli viene inoltre conferito il Premio della Critica “Mia Martini” nella sezione Artisti. A dicembre 2014 debutta sul grande schermo nel ruolo di Vito nel film di Sergio Castellitto “Nessuno si salva da solo”. Nel mese di marzo 2016 esce per Einaudi “La vita che si ama”, nuovo romanzo sotto forma di lettera dedicata ai propri figli.

Saluti istituzionali

Introduce e coordina: Carmela D’Aronzo - Presidente dell’Associazione culturale filosofica “Stregati da Sophia”

Conclusioni: Filippo de Rossi - Rettore Università degli Studi del Sannio                              

Filosofia e musica: a cura  del Conservatorio di Musica “Nicola Sala”

Al termine della lectio magistralis verranno consegnate le borse di studio ai ragazzi vincitori del concorso “Io filosofo”, a cui  hanno partecipato 100 studenti provenienti dagli Istituti di Istruzione Superiore di Benevento e Provincia.

Sono risultati vincitori delle tre borse di studio offerte dall’Università degli Studi del Sannio:

Prima classificata: Angela Macolino - Classe I sez. F - Liceo Classico “P. Giannone” (BN);

Secondo classificato: Daniele Vernillo . Classe V sez. E - Liceo scientifico “G. Rummo” (BN);

Terza classificata: Caterina Cuozzo - Classe IV sez. A - Liceo Classico “A. Lombardi” di Airola (BN).

La borsa di studio offerta dalla famiglia Cocca, in memoria del prof. Diodoro Cocca, è stata attribuita a: Maria Giovanna Russo - Classe V sez. B. S.A. - Liceo Statale “G. Guacci” (BN).

Una troupe televisiva  di Rai Uno realizzerà un servizio, che verrà trasmesso ne “Il Caffè di Rai Uno”,  programma dedicato all’approfondimento dei fenomeni culturali, sociali e di costume più rilevanti in Italia e nel Mondo.