Eventi - ''Teatro della Famiglia'', terzo incontro sul tema ''La relazione non verbale''

''Teatro della Famiglia'', terzo incontro sul tema ''La relazione non verbale'' Eventi

Martedì 20 marzo, alle ore 19.00, presso il Mulino Pacifico di via Appio Claudio, torna il Teatro della Famiglia, serie di incontri genitori - figli, iniziativa promossa dalla Solot Compagnia Stabile di Benevento, condotta dagli psicologi-psicoterapeuti Sara Cicchella, Viviana Perrone, Adriano Principe e dal pediatra e adolescentologo Nicola Cicchella, in collaborazione con i docenti di TeatroStudio Ragazzi e TeatroStudio Infanzia.

Durante gli incontri, aperti a bambini e ragazzi e a tutti i genitori o caregiver saranno utilizzate metodologie esperienziali che consentiranno ai partecipanti di sperimentarsi attivamente in un contesto non giudicante, accogliente e divertente.

Le attività saranno  mirate allo sviluppo della creatività, delle competenze cognitive e dell’autonomia durante la crescita. Queste competenze verranno sviluppate facendo creare ai bambini e ragazzi, uno spettacolo nuovo e personale ad ogni incontro, che avrà come argomento una situazione sociale, attuale o personale, come se fossero dei piccoli registi e scrittori. La compartecipazione del genitore aiuterà e potrà essere lo spunto per la rielaborazione di tematiche familiari.

La mente si estende nel corpo e grazie a questo può farci comunicare cose inaspettate. Spesso ci si domanda come sia possibile comprendere gli altri ad uno sguardo o ad una sola parola e finire le frasi che gli altri stanno dicendo; questo “gioco” che va al di là della magia della psiche, è qualcosa che può comparire sulla scena relazionale grazie alla possibilità di intuire dai micro movimenti del corpo dell’altro, che possono essere percepiti ed usati da noi…”.

“Nel terzo incontro titolato “La relazione non verbale” - spiegano i medici - tenteremo di poter aprire il più possibile questa finestra, un minimo, per vedere insieme una prima parte di questa comunicazione che apre il mondo su ciò che siamo profondamente come persone incarnate in un corpo che è parte di noi, non separato e che comunica anche se non ha parole”.

Incontro gratuito, aperti a tutti, previa prenotazione ai numeri 082447037; 3491491061; info@solot.it