Addio all'Amts da oggi si viaggia sulla Trotta Bus In primo piano

Nel giorno degli innamorati è finito l'amore con l'Amts.

Da oggi in città si viaggerà con la Trotta Bus Service, che ha avuto in gestione anche gli stalli di sosta, il megaparcheggio di via dl Pomerio, il servizio di scuola bus. Niente da fare per l’altro parcheggio coperto di via Porta Rufina, costato un occhio, mai pagato, quasi sempre vuoto e da cui sono iniziati tutti i guai dell’Amts. Difficile capire, almeno per ora, che ne sarà. Per ora è stato restituito al Comune, ma è difficile ipotizzare che la Trotta Bus Service possa prendere in gestione anche quella struttura.

Intanto, nessun problema per i dipendenti della “vecchia” Amts, come da qualche parte era stato ipotizzato.

Alla vigilia dell’inizio della gestione tutti i 90 dipendenti che avevano ricevuto la lettera di licenziamento dall’Amts hanno sottoscritto il contratto a tempo indeterminante con la ditta subentrante, rappresentata dall’amministratore delegato Maurizio Trotta e dal direttore operativo Giuseppe Trotta, secondo il contratto nazionale degli autoferrotranvieri, che mantiene tutte le garanzie e le clausole di salvaguardia del precedente rapporto lavorativo.

Sono rimaste soddisfatte le organizzazioni sindacali per la svolta che si è avuta, e comunque nei prossimi giorni si incontreranno con i responsabili della Trotta Bus, per discutere dei nuovi processi aziendali finalizzati al miglioramento della produttività e la rivisitazione dell’attuale organizzazione del lavoro. Per ora si andrà avanti con i vecchi orari e le vecchie linee, ma è possibile che qualcosa nel futuro possa cambiare, anche per collegare in modo diverso le varie contrade e le zone più periferiche.

Del resto anche l’amministrazione comunale vuole che sotto questo profilo molte cose vengano riviste, e soprattutto vi siano controlli seri lungo le strisce blu e nei parcheggi di piazza Risorgimento e piazza Santamaria.

GINO PESCITELLI

Altre immagini