Aggredì il giornalista Reno Giannantonio dopo la partita Benevento-Cosenza. Denuncia e daspo per un 55enne In primo piano

Gli agenti della Digos della Questura di Benevento hanno identificato e denunciato alla locale Procura della Repubblica un 55enne che, al termine della gara Benevento/Cosenza dello scorso 21 dicembre, nel parcheggio riservato alla stampa, aggredì il giornalista Reno Giannantonio procurandogli lesioni guaribili in 30 giorni.

La successiva attività di indagine ha permesso di ricostruire la dinamica dei fatti ed accertare che prima della violenta spinta, che fece cadere la vittima a terra procurandogli la frattura dell’omero, l’aggressore lo minacciò ed ingiuriò pesantemente per via della sua attività di giornalista - opinionista in una trasmissione televisiva locale.

Inoltre, il 55enne, nell’intervallo tra il 1° e il 2° tempo, senza averne titolo, pretese di accedere alla tribuna centrale v.i.p., minacciando ed usando violenza nei confronti degli stewards che gli negavano l’ingresso, per cui, oltre ai reati di lesioni, ingiurie e minacce, dovrà rispondere anche della violazione dell’art. 6 quater L. 401/89 (violenza nei confronti delle persone incaricate dei controlli dei titoli di accesso)

Nei confronti del 55enne il questore di Benevento Antonio Borrelli ha avviato le procedure per l’emissione del divieto di accesso alle manifestazioni sportive (Daspo).

Altre immagini