AIROLA - Il violoncellista del San Carlo di Napoli Luca Signorini chiuderà la XVI edizione di 'MusiCometaSannio' In primo piano

Domenica 7 febbraio 2016 presso il Teatro dell'Istituto Penale Minorile di Airola si svolgera' l'ultimo concerto della XVI edizione della rassegna musicale MusiCometaSannio, organizzata e promossa dall’Accademia Progetto Musica AcliArte Sannio di Airola per la direzione artistica del M° Carmine Ruggiero, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Airola e le Acli provinciali di Benevento.

Il concerto da camera vedrà protagonisti il violoncellista e compositore di chiara fama del Teatro San Carlo di Napoli M° Luca Signorini e la pianista del Conservatorio “Nicola Sala di Benevento” e pluripremiata concertista M° Raffaella Rossi che eseguiranno musiche di Bach, Beethoven e Faurè e in particolare Suite n.4 in mi b M BWV 1010 di Bach, Elegia op.24 di Faurè, Sonata n. 3 in la M op.69 di Beethoven.

Aprirà la serata il talentuoso pianista ed ex allievo dell’accademia airolana, Pasquale Icolaro, che proporrà al pubblico brani tratti dal repertorio di Chopin, il compositore polacco che più degli altri ha attirato la sua attenzione nel corso della formazione sotto la guida del M° Domenico Iadevaia presso l’istituzione airolana e ora presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento.

L’appuntamento, che chiuderà la XVI edizione di MusiCometaSannio, era stato programmato per il 10 gennaio scorso ma rinviato a domenica a causa di un grave lutto che ha colpito la famiglia del violoncellista del Teatro San Carlo di Napoli, M° Luca Signorini.

La serata sarà presentata dalla giornalista Angelamaria Diodato.

_________

Luca Signorini è violoncellista, compositore e scrittore. Con le orchestre di Santa Cecilia, Scarlatti di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, San Carlo di Napoli, e in importanti sale concertistiche giapponesi, tra cui la prestigiosa “Casals Hall” di Tokyo, ha eseguito con grande successo brani del repertorio solistico per violoncello.

Nell’ambito della musica d’insieme ha partecipato a complessi di varia formazione, dal Duo con pianoforte al Sestetto, collaborando con Uto Ughi, Ruggiero Ricci, Bruno Canino, Wolfang Christ, Felix Ayo, Franco Petracchi.

Ha inciso una considerevole parte del repertorio, dal ’700 ai contemporanei. È stato Primo Violoncello dell’Orchestra Sinfonica della Rai, dell’Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia, dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Il Teatro di San Carlo di Napoli gli ha offerto, per “chiara fama”, il posto di Primo Violoncello. Tra le altre cose è ideatore del progetto Decamerone in musica rappresentato al Museo Madre di Napoli.

Ha recentemente inciso, a beneficio di Amnesty International, l’integrale delle suites di Johann Sebastian Bach per violoncello solo in compact disc. Per violoncello solo è anche il titolo del suo romanzo pubblicato da Aracne Editrice.

Per la stessa casa editrice è uscito recentemente un altro suo lavoro dal titolo “Appunti per una resurrezione”. Collabora con il Corriere del Mezzogiorno con articoli d’opinione. È stato dal 1982 al 2002 titolare della cattedra di Violoncello presso il Conservatorio San Pietro a Majella.

Suona un prezioso violoncello Carlo Tononi del 1740. Attualmente è docente di violoncello presso il Conservatorio statale di musica “Nicola Sala” di Benevento.

Raffaella Rossi, diplomata presso il Conservatorio di Avellino nella classe del Maestro Nicolosi, Raffaella Rossi si è esibita in numerosissimi concerti sia in formazioni da camera che come pianista accompagnatore, classificandosi ai primi posti in vari concorsi musicali. Ha frequentato, inoltre, numerose masterclass in musica da camera.

Recentemente ha conseguito, con una tesi concerto, il titolo di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo nella classe di pianoforte del M° Carmelina Cirillo presso il Conservatorio “Nicola Sala”.

E’ vincitrice di numerosi premi a diversi concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il Premio Mazzotta, Il 28 Concorso “Città di Albenga” e il Concorso nazionale “Castel San Giorgio”.

Attualmente, tra le altre cose, collabora come docente per la classe di Pianoforte presso l’Accademia Progetto Musica AcliArte Sannio di Airola.

Altre immagini