Alluvione, potenziato l'ufficio per le istanze delle aziende agricole danneggiate In primo piano

Sarà potenziato l'ufficio regionale distaccato presso la Provincia di Benevento per l'esame delle istanze di contributo presentate dalle aziende agricole dopo l'alluvione dell'ottobre 2015.

Lo ha comunicato il dirigente generale per le politiche agricole della Regione Campania Filippo Diasco al segretario generale e direttore della Provincia di Benevento Franco Nardone che gliene aveva fatto formale richiesta nei giorni scorsi.

Sono oltre 1.400 le istanze pervenute nei mesi scorsi alla Provincia da parte di imprenditori agricoli sanniti che, denunciati i danni procurati alle loro aziende dalle eccezionali precipitazioni atmosferiche dell’autunno del 2015, avevano chiesto l’assegnazione di contributi. Purtroppo, però, a seguito dell’entrata in vigore anche in Campania della riforma introdotta dalla cosiddetta Legge Del Rio, alla Provincia sono state sottratte le competenze in materia di agricoltura e, dunque, anche il personale che se ne occupava: la conseguenza, tra le altre, era che l’istruttoria delle istanze di contributo per l’alluvione del 2015 avrebbe dovuto interrompersi.

Dopo un primo distacco alla Provincia del personale regionale incaricato di esaminare quelle istanze, il segretario generale Nardone ha richiesto alla Regione, al fine di soddisfare le legittime richieste degli agricoltori colpiti, di potenziare quell'ufficio per non bloccarne il lavoro.

Ora è appunto giunta dal direttore Diasco al segretario Nardone la comunicazione dell’accoglimento della richiesta da parte della Regione: l’ufficio distaccato, cui sono state assegnate quattro unità di personale, resterà attivo sino al 30 giugno prossimo.

Altre immagini