Ambrosone plaude alla proposta di Mastella di dare corso ad una nuova Margherita che possa aggregare i moderati di centro In primo piano

Dare corso ad una nuova Margherita che possa essere soggetto aggregante dei tanti partiti e movimenti d'ispirazione centrista e' la proposta di Clemente Mastella e nel merito e' intervenuto con una nota scritta Luigi Ambrosone (foto), coordinatore cittadino e consigliere comunale dell'Udeur di Benevento.

Eccola pubblicata integralmente.

Dopo la pausa ferragostana la proposta di Clemente Mastella di dare corso ad una nuova Margherita, che possa essere soggetto aggregante dei tanti partiti e movimenti di ispirazione centrista, ha motivato il dibattito politico con la totale condivisione di Mario Pepe, coordinatore provinciale del Centro Democratico, che si è espresso in modo favorevole e fortemente interessato alla proposta, a cui ha fatto seguito Luigi Barone, della direzione nazionale del Ncd, confermando quanto già espresso in precedenza da Angelino Alfano.

L’intuizione politica di Clemente Mastella era stata proposta circa un mese fa ad Angelino Alfano e Casini, in un incontro tenutosi a Roma, dove Mastella rappresentò la necessità di dar vita ad un nuovo e unico soggetto politico che potesse mettere insieme partiti e movimenti di ispirazione centrista.

La proposta progettuale di Mastella risulta finalizzata a dare la possibilità ai tanti italiani moderati di centro, di avere una casa politica comune in cui ci si possa sentire organici e coerenti con la propria storia, cultura e appartenenza politica e che oggi non si rivedono nè all’interno del Pd e nè nella Lega Nord di Salvini, soprattutto dopo la frantumazione dei partiti centristi delle rispettive coalizioni di centro/destra e centro/sinistra che risultano del tutto assenti e sterili per la mancanza di una proposta e idea politica, rispetto alle difficoltà sulle tematiche in cui l’Italia necessita di risposte adeguate con interventi seri ed importanti sul piano politico e organizzativo”.

Altre immagini